• Abbonati
Il nuovo corso

Bergamo Basket City: il nuovo progetto che unisce la pallacanestro in città

Nato dalla partnership tra la BB14, BluOrobica e Lussana: le tre società lavoreranno in cooperazione. Una mossa decisiva per il salvataggio della Bergamo Basket

Bergamo. Il progetto “Bergamo Basket City” unisce sotto un’unica bandiera le tre realtà cestistiche più importanti della città: la Bergamo Basket 2014, la BluOrobicaXXL e il Lussana Basket. Due settori giovanili d’élite della provincia e una società che milita nella Serie B, la terza serie nazionale. Una dichiarazione d’intenti che pensa ad ampio raggio, che ha l’obiettivo di far crescere la pallacanestro bergamasca dal basso, dal coinvolgimento dei ragazzi a partire dal minibasket fino ad arrivare dai professionisti.

La collaborazione tra la BB14 con BluOrobica esisteva già da un anno fa, quando è venuta meno la partnership con Virtus Isola. Una collaborazione spinta dalla necessità del Bergamo Basket di avere un appoggio ad un settore giovanile: in ogni campionato nazionale c’è una soglia minima di giocatori Under che vanno messi a referto — anche se la situazione è arrivata ad un paradosso quando lo scorso giugno la Federazione ha chiesto alla BB14 ben quattro giocatori per le finali nazionali dell’Italia under-19, in concomitanza con la gara-5 di semifinale dei playoff promozione contro Cividale persa 99-60 dalla BB14 in condizioni estreme.

Quella partita ha rischiato di essere l’ultima per la società. In quei giorni è venuto meno anche l’appoggio del title sponsor WithU per problemi economici (non sono stati completati i pagamenti nemmeno della stagione 2021/22), prendendo alla sprovvista la società che aveva ricevuto forti rassicurazioni: l’idea era quella di confermare gran parte della squadra e proseguire sulla stessa strada. Poi, però, il cambiamento di rotta e un budget di fatto raso al suolo. E che avrebbe potuto portare alla sparizione la BB14 a causa dell’assenza totale di risorse economiche: senza il rinnovato appoggio di BluOrobica e Lussana, e dunque la nascita del progetto Bergamo Basket City, probabilmente sarebbe davvero arrivata la parola fine.

La rinascita è stata guidata dal presidente Enzo Galluzzo, con il supporto della maggioranza dei soci. Contattato dalla redazione, il presidente ha smentito fermamente le voci riguardo l’eventuale coinvolgimento dell’ex presidente Massimo Lentsch nella realizzazione del nuovo corso.

Il progetto pensa in prospettiva, ma nelle prossime settimane inizierà a decollare, iniziato sabato con la nomina di Marco Albanesi, successore di Devis Cagnardi come allenatore della BB14. Sarà anche direttore tecnico della Bergamo Basket City. Viene da 3 anni di lavoro a Trento, la cui squadra milita in Serie A1. Lunedì è stato arruolato come club manager Alberto Zanga, che in precedenza ha lavorato nel mondo del basket (Fortitudo Busnago, Udine Basket) e del calcio (Tritium, Monza). Tra la fine di luglio e l’inizio di agosto sono attesi ancora diversi annunci di volti nuovi tra società e roster.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
Più informazioni
leggi anche
La grande festa della BB14
Volti vecchi e nuovi
Per la BB14 sono giorni di annunci: il nuovo roster prende forma
Bergamo Basket 2014
Si riparte
Al Lazzaretto inizia la stagione della BB14: “Obiettivo mantenere la categoria”
Bergamo Basket 2014
Il progetto
Presentato Bergamo Basket City: “Vogliamo garantire alla città una società solida”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI