• Abbonati
Siccità a bergamo

Autobotti per salvare gli alberi e quei parchi più gialli che verdi: “Speriamo nella pioggia” fotogallery

L'assessore Marchesi definisce "critica" la situazione dei parchi in città, "mai visti così negli ultimi anni": sui prati della Trucca e Redona il verde è un miraggio

Bergamo. “Speriamo nella pioggia”, scesa in quantità minime già lunedì sera su alcune zone della provincia. L’assessore al Verde Pubblico Marzia Marchesi non sa a cos’altro appellarsi e definisce “critica” la situazione dei parchi in città, “mai visti così negli ultimi anni”. L’erba è gialla, secca da tempo, in gran parte dei 25 parchi e 40 giardini pubblici di Bergamo, dove scorgere del verde sta diventando un’impresa quasi complicata.

 

La siccità nei parchi di Bergamo
Un'altra foto scattata alla Trucca

 

Le ragioni sono arcinote: alte temperature miste a carenza di pioggia e siccità hanno imposto prudenza e parsimonia nell’utilizzo di acqua, con limitazioni alle irrigazioni. “Abbiamo stanziato 115000 euro per le bagnature straordinarie delle alberature – dice Marchesi -, ma non possiamo bagnare tutti i prati”.

 

Lunedì pomeriggio, 25 luglio, erano in grandissima parte gialli, tranne nei punti all’ombra degli alberi più grandi. Alla Trucca, per esempio, il verde si vede a sprazzi. Il manto erboso sembra ricoperto di paglia; un po’ come al parco Turani di Redona, dove nel laghetto non scorre più una goccia d’acqua. “È irriconoscibile – commenta una coppia che intorno alle 18,30 cerca un po’ di refrigerio su una panchina -. Così non lo abbiamo mai visto”. “Di certo non lo si può chiamare polmone verde”, aggiunge un ragazzo che nonostante il caldo trova l’energia per una corsa dopo il lavoro (lunedì si sono ancora superati i 37°).

 

La siccità nei parchi di Bergamo
Il parco di Redona

 

“L’emergenza idrica è il tema che più ci preoccupa – ha dichiarato l’assessore Marchesi in un’intervista video a Bergamonews -. Siamo molto preoccupati per le piante messe a dimora la scorsa primavera e da qualche settimana abbiamo iniziato il processo di bagnature mandando le autobotti in città”.

Martedì è prevista una giornata piovosa con fenomeni temporaleschi alternati a schiarite e temperature comprese tra 24 e 33°C. Nel dettaglio: pioggia debole e schiarite al mattino, cielo poco nuvoloso al pomeriggio, probabili temporali alla sera. Un sospiro di sollievo, anche se per risolvere la gravissima carenza idrica servirà ben altro.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
leggi anche
bagnature
Il clima che cambia
Siccità a Bergamo, in un anno aumentate del 30% le morti tra le nuove piante
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI