• Abbonati
Informazione Pubblicitaria

Ortofrutta

Ortofrutta

Al mercato protagoniste le pesche: ottime per preparare dissetanti ghiaccioli

I prezzi risultano appetibili per i consumatori e in linea di massima si posizionano entro valori nella norma per il periodo

Bergamo. Sono le pesche il prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo bergamasco. Rispetto alle nettarine, i loro prezzi risultano particolarmente appetibili per i consumatori e in linea di massima si posizionano entro valori nella norma per il periodo.

La disponibilità di merce è buona sia dal punto di vista quantitativo sia in termini di qualità. Gli areali produttivi di riferimento sono dislocati in Emilia Romagna, Puglia e Sicilia, garantendo un ampio assortimento.

È buona anche la presenza di nettarine, che fanno registrare compravendite più vivaci rispetto alle pesche. Il loro costo è superiore, specialmente per gli esemplari con pezzatura più grande.

Dotate di varie proprietà per la salute e il benessere dell’organismo, sono ricche di acqua e fibre, contengono potassio, fosforo, magnesio, calcio e ferro, ma anche vitamine del gruppo A, B e C.

In cucina sono ottime fresche ma anche cotte e, in questo caso, si abbinano molto bene con gli amaretti o la menta. Possono essere adoperate per preparare originali primi piatti come risotto e pastasciutta oppure per accompagnare secondi di carne o pesce e dolci (torte e macedonia).

Dando uno sguardo più in generale al mercato ortofrutticolo, per le albicocche ci troviamo in un momento in cui i volumi su cui si può contare non sono abbondanti come nelle scorse settimane, ma nella massa migliorano qualitativamente. Il rapporto qualità/prezzo è ancora decisamente interessante anche se non siamo più nel pieno della campagna. I luoghi d’origine sono collocati principalmente in Emilia Romagna, ma è possibile reperire anche merce da Puglia e Basilicata.

L’offerta delle ciliegie resta contingentata ai territori situati nella media montagna: proviene soprattutto dal Trentino Alto Adige, la qualità è buona e i prezzi rimangono proporzionati alla pezzatura.

Rispetto alla scorsa settimana si annota un discreto calo delle quotazioni delle fragole: in termini di rapporto qualità-prezzo, gli approvvigionamenti in grado di assicurare i migliori standards giungono sulla piazza in gran parte dal Trentino. Per quanto riguarda i lamponi, le more e i mirtilli, ormai siamo arrivati nel clou della stagione. Le referenze più economiche sono sicuramente i mirtilli: sono i berries coltivati nel maggior numero di areali produttivi. Anche in questo caso, gran parte del raccolto proviene dal Trentino, mentre in quote minori si può reperire merce da Basilicata, Piemonte e Veneto, accanto a quelli con origine locale.

C’è grande confusione nel mercato delle susine: le varietà sono molte e riescono a soddisfare qualsiasi richiesta. La scelta è abbondante e variegata per pezzatura, colore, forma, sapore e rapporto fra acidità e zuccheri. Dal punto di vista geografico, invece, la provenienza è principalmente romagnola.

Migliora il livello qualitativo dell’uva bianca da tavola Vittoria, che aumenta di pregio per acinatura, colore e sapore. Oltre al raccolto siciliano è reperibile quello pugliese, con volumi che man mano si intensificano. In quantitativi minori e con prezzi superiori ci sono anche varietà senza semi: in questo caso le quotazioni sono maggiori perché le rese produttive sono inferiori e, quindi, la disponibilità di merce è minore.

Sono buonissime le richieste di angurie ed è altrettanto valida l’offerta sia in termini di quantità sia di qualità. L’areale di riferimento di maggior pregio è quello mantovano. Vi sono anche le angurie baby, in volumi più contenuti rispetto a quelle tradizionali.

Una particolarità è costituita dagli esemplari a polpa gialla, che hanno dimensioni leggermente più grandi delle angurie baby e caratteristiche organolettiche simili a quelle classiche.

Analogamente, è cospicua la disponibilità di meloni, lisci e retati. Come per le angurie, i quantitativi maggiori arrivano da Mantova, dove ci sono terreni tipicamente vocati alla loro coltivazione. La richiesta è buona e l’offerta riesce a soddisfare le esigenze della clientela spuntando prezzi in linea a quelli rilevati nella scorsa settimana.

Passando al comparto orticolo, diminuisce leggermente la presenza delle verdure a foglia da parte della produzione locale. Sicuramente il caldo incide in negativo: si fatica ad avere esemplari che rispettino i migliori standards qualitativi.

Resta mediamente sostenuto il valore di mercato dei fagiolini di tipo Boby perché il caldo limita le rese produttive. La produzione locale è pochissima e il prezzo si conferma mediamente superiore rispetto a una stagione con un andamento climatico nella norma.

Cala il valore di mercato dei peperoni olandesi mentre si alza lievemente quello del pomodoro a grappolo olandese. Si rafforza, nel frattempo, l’offerta dei pomodori rossi da sugo che, nonostante il caldo di questi giorni, riscuotono una discreta attenzione da parte dei consumatori.

Per concludere, sono stabili le quotazioni delle zucchine anche se verso il fine-settimana si è visto ridurre gli approvvigionamenti di questi ortaggi.

 

La ricetta

GHIACCIOLI ALLA PESCA
Tratta dal sito Ricetta.it
https://ricetta.it/ghiaccioli-alla-pesca

Ingredienti per 3-4 ghiaccioli alla frutta
100 g di pesche
100 ml di acqua
70 g di zucchero

Preparazione

Iniziamo a versare in un pentolino i 100 ml d’acqua e i 70 grammi di zucchero.
Mescolando, facciamo scaldare finché lo zucchero non si scioglie completamente.
A questo punto togliamo il pentolino dal fuoco e lasciamo raffreddare.

Tagliamo a pezzi le pesche e le frulliamo nel bicchiere del mixer.

Versiamo il composto ottenuto in boule ed aggiungiamo la miscela di acqua e zucchero, ormai raffreddatasi.

Amalgamiamo il composto, dopodiché lo versiamo negli stampini dei ghiaccioli.

Mettiamo i ghiaccioli a congelare in freezer per 5-6 ore.
Trascorso il tempo necessario, è il momento di gustarli.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI