• Abbonati
Primi bandi

Fondazione Comunità Bergamasca: oltre 1 milione a 120 progetti per il sociale, cultura e ambiente

Il Presidente Osvaldo Ranica: “Chiediamo alle comunità di continuare a sostenere i progetti individuati anche con proprie donazioni. Il contributo di ciascuno va a rafforzare il finanziamento, ne amplifica la portata e genera quella sostenibilità indispensabile per garantire il futuro di tante iniziative”

Bergamo. La Fondazione della Comunità Bergamasca ha deliberato gli esiti dei primi bandi territoriali 2022 (sei su tredici previsti per l’annualità), nelle tre aree istituzionali di intervento – Sociale, Cultura e Ambiente – per un finanziamento complessivo di oltre 1 milione di euro (precisamente 1.065.950 euro) per 120 progetti. In particolare, all’area sociale vanno 780 mila euro (per 48 progetti), a quella culturale 235.950 euro (per 59 progetti) e il restante è dedicato alla tutela e valorizzazione dell’ambiente (50 mila euro per 13 progetti).

I beneficiari sono enti del terzo settore e organizzazioni senza scopo di lucro, oltre che istituzioni ecclesiastiche parrocchiali della provincia di Bergamo. Per meglio rispondere ai bisogni dell’ampia comunità bergamasca, i progetti sono stati selezionati anche tenendo conto di un criterio territoriale con l’obiettivo di sostenere azioni ed iniziative distribuite sull’intera provincia.

BANDI ‘A RACCOLTA’
Questi primi bandi sono ‘a raccolta’ (ad eccezione di quello relativo all’Area Penale), in cui il finanziamento di Fondazione è riservato ai progetti che sapranno raccogliere da parte di individui, imprese, enti pubblici e privati del territorio, una donazione pari ad una percentuale – del 10% o del 20% a seconda dei casi – del contributo deliberato dalla Fondazione.
Questa scelta apre alla diffusione della cultura del dono favorendo quei progetti che sono apprezzati dalle comunità tanto da esserne in parte finanziati. “Il bando a raccolta è un importante strumento per moltiplicare la solidarietà sul territorio” – sottolinea il Presidente Osvaldo Ranica. “Chiediamo alle comunità di continuare a sostenere i progetti preselezionati attraverso i bandi con proprie donazioni. Il contributo di ciascuno va a rafforzare il finanziamento di Fondazione della Comunità Bergamasca, ne amplifica la portata e genera quella sostenibilità indispensabile per garantire il futuro di tante iniziative, che è l’aspetto che più interessa ad una comunità”.

LE NOVITÀ
Novità di quest’anno è l’introduzione di un meccanismo di incentivazione per i piccoli progetti (per i Bandi del Sociale e della Cultura), siglato con il Piano erogativo 2022 (basato su una strategia triennale): le iniziative con costi non superiori ai 10 mila euro ottengono da Fondazione una percentuale più vantaggiosa di contributo (fino al 60% anziché al 50%), così da assicurare il sostegno a più progetti ed una partecipazione più capillare di Fondazione alle iniziative a favore dei bisogni emergenti delle comunità locali più piccole.

Dalla preselezione dei progetti corrispondenti a questi primi sei bandi, si evidenziano due aspetti, in particolare: il primo, è l’attenzione che la Fondazione ha riservato ai progetti dedicati ai giovani come impulso alla ripartenza della socialità e della condivisione di esperienze; il secondo, è l’incremento di iniziative a tutela dell’ambiente e del territorio, finanziate per 50 mila euro contro i 30 mila euro del 2021.

Veniamo ora ai singoli bandi.

BANDO N.1 – SOCIALE (budget 300 mila euro)
Dei 56 progetti presentati, con una richiesta di oltre 583 mila euro, ne sono stati finanziati 41 per un totale di 300 mila euro.
Con uno stanziamento di 100 mila euro in più rispetto al 2021, il Bando finanzia iniziative volte a supportare fasce di popolazione che versano in una condizione di particolare fragilità o marginalità con attenzione alla sperimentazione di iniziative innovative – che puntano a consolidare legami di comunità e che vedono la collaborazione tra Enti di Terzo Settore e istituzioni del territorio – o rispondenti a bisogni emergenti. I progetti selezionati sono volti anche a migliorare l’integrazione sociale e la qualità della vita delle persone in situazione di disabilità e delle loro famiglie; promuovere interventi per favorire l’integrazione dei minori migranti; favorire iniziative a sostegno delle famiglie, con particolare attenzione alla questione femminile e al tema della residenzialità; sostenere interventi di supporto alla socialità attraverso i linguaggi dell’arte, dello sport e della musica.

BANDO N. 3 – ATTIVITÀ CULTURALI DI INTERESSE COLLETTIVO (budget 235.950 euro)
Si tratta del bando che ha visto la presentazione del maggior numero di progetti e, di conseguenza, con la richiesta del più alto finanziamento, pari a oltre 518 mila euro. Dei 73 progetti pervenuti ne sono stati approvati 59 per oltre 235 mila euro.
Particolare attenzione è stata data ai progetti rivolti ai giovani e all’attività dei corpi bandistici, intesi come strumento per promuovere l’attivazione locale, la socialità, il coinvolgimento della comunità.

Per la Cultura, è utile ricordare che, oltre agli stanziamenti diretti di Fondazione della Comunità Bergamasca, resta strategico il gioco di squadra con Fondazione Cariplo e Fondazione della Comunità Bresciana attraverso il Bando Bergamo Brescia Capitale della Cultura 2023 che, con un budget di 3,5 milioni, consentirà il sostegno a progetti culturali di più ampio respiro che coinvolgeranno le due città e le rispettive province.

BANDO N. 5 – AMBIENTE (budget 50 mila euro)
Dei 18 progetti presentati, con una richiesta di oltre 87 mila euro, ne sono stati approvati 13 con uno stanziamento di 50 mila euro.
A dimostrazione di una crescente sensibilità per le tematiche della sostenibilità, della transizione ecologica e della cura dell’ambiente in genere, rispetto al 2021 lo stanziamento è stato incrementato di 20 mila euro. I progetti selezionati mirano a promuovere attività di valorizzazione del territorio e della complessità ecologica attraverso percorsi di educazione ambientale e di promozione della biodiversità, la conoscenza del patrimonio naturalistico da parte delle giovani generazioni, azioni di riqualificazione e miglioramento di percorsi di territori di montagna.

BANDO N. 6 – AREA PENALE (budget 150 mila euro)
Il Bando interessa il progetto in rete ‘Let’s go out! Dal carcere al territorio!’ presentato da Fondazione Opera Bonomelli, finanziato grazie ad una Convenzione triennale, giunta alla sua ultima annualità, i cui enti cofinanziatori sono, oltre alla Fondazione della Comunità Bergamasca, Conferenza dei Sindaci, Caritas, Fondazione Istituti Educativi Bergamo, FACES – Fondazione Azzanelli Cedrelli Celati e per la Salute dei Fanciulli e Ambito Territoriale di Bergamo.
Il contributo di 150 mila euro (su 180 mila euro di costo in totale) sostiene un progetto di reinserimento e sviluppo dell’autonomia di persone in condizione di limitazione della libertà personale.

BANDO N. 7 – GRAVI MARGINALITÀ (budget 150 mila euro)
Dei 4 progetti presentati, con una richiesta di oltre 191 mila euro, ne sono stati approvati 2 con uno stanziamento di 150 mila euro. Il primo di questi progetti è a favore di persone senza fissa dimora, vittime della tratta, che vivono ai margini della società e che, per questo, sono particolarmente vulnerabili. Il secondo sostiene lo ‘Spazio Giallo’ all’interno del carcere di Bergamo, uno sportello che prepara e accompagna i bambini all’incontro con i genitori detenuti. I progetti selezionati saranno realizzati in coprogettazione tra Enti di terzo Settore e istituzioni locali, elemento di premialità nella strategia erogativa 2022.

BANDO N. 8 – SALUTE MENTALE (budget 180 mila euro)
Sono stati approvati tutti e 4 i progetti presentati, con uno stanziamento totale di 180 mila euro.
Destinatari del finanziamento sono progetti di inclusione sociale, volti a favorire l’integrazione di persone con disturbi psichici, con particolare attenzione alle problematiche specifiche della fascia giovanile, attraverso attività riabilitative e risocializzanti, contrastando in particolare le conseguenze della povertà relazionale e della solitudine.
I progetti selezionati saranno realizzati in coprogettazione tra Enti di terzo Settore e istituzioni locali, elemento di premialità nella strategia erogativa 2022.

Effettuare una donazione per i progetti preselezionati è possibile attraverso diversi strumenti: bonifico bancario, bollettino postale e da quest’anno anche attraverso la donazione online. Le organizzazioni preselezionate potranno condividere con i potenziali donatori il link diretto al proprio progetto sul sito della Fondazione dove sarà attivo il pulsante di donazione online.

Gli elenchi dettagliati dei progetti approvati sono disponibili online sul sito
nelle pagine di ciascun bando
https://www.fondazionebergamo.it/archivio-bandi-territoriali/

e nella pagina Progetti in corso
https://www.fondazionebergamo.it/progetti-in-corso/

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI