• Abbonati
Informazione Pubblicitaria

Ortofrutta

Ortofrutta

Al mercato protagoniste le zucchine, buonissime in umido

Sulla piazza spicca una buona disponibilità di raccolto con origine locale e nazionale, soprattutto veronese

Bergamo. Sono le zucchine il prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo bergamasco. Sulla piazza spicca una buona disponibilità di raccolto con origine locale, anche se il grande caldo che sta caratterizzando questi giorni incide negativamente sulla resa produttiva delle piante.

Ad ampliare l’offerta c’è dell’ottima merce con origine nazionale, che arriva in gran parte dalle regioni italiane settentrionali. L’areale produttivo di riferimento, in questo caso, è quello veronese, che si caratterizza per la buona qualità e la freschezza.

Leggere e nutrienti, sono un prezioso ingrediente per un’alimentazione sana e corretta essendo ricche di acqua, minerali e proprietà pur contenendo pochissime calorie. Grazie alla loro composizione svolgono funzioni benefiche per la salute e il benessere dell’organismo e spesso vengono inserite nelle diete.
Innanzitutto, viene loro attribuita un’azione diuretica, lassativa, disintossicante, antiossidante e antinfiammatoria. Secondo alcune ricerche, poi, il loro consumo favorirebbe il sonno e, contenendo potassio, risulterebbe utile in casi di spossatezza.

Estremamente versatili, in cucina possono essere consumate in diverse modalità, come antipasti, primi e secondi e contorni.
È possibile, in alternativa, servirle crude magari a julienne per arricchire insalate oppure tagliate fini condendole con olio e prezzemolo.

Dando uno sguardo più in generale al mercato ortofrutticolo, si annota una buona disponibilità di frutta tipicamente estiva come le albicocche, che hanno provenienza soprattutto nazionale. Nella massa il livello qualitativo risulta ottimo e ce n’è un’abbondante presenza: i cospicui volumi su cui si può contare spingono i prezzi lievemente verso il basso. Viene meno, quindi, la necessità di effettuare approvvigionamenti dall’estero.

È significativa la reperibilità delle ciliegie, con la possibilità di trovare esemplari di notevole qualità. La produzione si sposta verso territori posti ad altitudini superiori, dove si risente meno delle elevate temperature rilevate nelle scorse giornate. Accanto alla merce italiana si trova quella iberica, che evidenzia standards qualitativi elevati per le pezzature più grandi.

Vale la pena di soffermarsi sui piccoli frutti, che arrivano dall’Italia – in modo particolare dal Trentino -, ma sono importanti anche le partite di susine italiane: per queste ultime i quantitativi sono soddisfacenti e la qualità in costante miglioramento.

Si evidenziano grandi volumi di angurie dal nord Italia, da dove sono oggetto di un’accurata selezione. I prezzi sono nella media del periodo e la richiesta è maggiore a causa dell’andamento climatico rovente. Per soddisfare ogni richiesta, oltre a quelle classiche, sono reperibili le angurie baby – più piccole – anche con la polpa gialla.

Passando al comparto orticolo, si nota una buona disponibilità di erbe aromatiche come il basilico la cui produzione è anche locale e la qualità è elevata.

I fagiolini giungono in maggioranza dal nord Italia. Sono prevalentemente bresciani e di buon pregio, mentre i prezzi sono in sensibile rialzo perché il grande caldo fa calare i quantitativi.

Sono in diminuzione le quotazioni delle melanzane, per le quali l’areale di riferimento resta quello veronese. La qualità si conferma elevata così come i volumi reperibili.

È ampio e variegato l’assortimento dei pomodori: i luoghi d’origine spaziano da Verona a Latina fino all’estremo sud Italia, ossia alla Sicilia. Sono ragguardevoli le varietà a grappolo come il datterino e il ciliegino.

Per concludere, risulta in leggero rialzo il costo dei peperoni olandesi ai quali si affianca buon prodotto del centro Italia. Quest’ultimo si può acquistare sostanzialmente al medesimo prezzo anche se ha caratteristiche organolettiche differenti.

LA RICETTA

Zucchine in umido
Tratta dal sito Cookist
https://www.cookist.it/zucchine-in-umido-ricetta/

Ingredienti per 4 persone
– Zucchine 6
– Spicchio di aglio 1
– Basilico 4 foglie
– Menta 4 foglie
– Olio extravergine d’oliva q.b.
– Sale q.b.
– pepe q.b.

Preparazione

Lava le zucchine sotto l’acqua corrente e spuntale con un coltello
Taglia le zucchine per il lungo
Tagliale, quindi, a tocchetti di circa 2 cm
In una padella antiaderente versa un giro di olio
Aggiungi uno spicchio di aglio e fai insaporire per un minuto
Unisci le zucchine
Versa mezzo bicchiere di acqua
Profuma con le foglie di menta
Aggiungi il basilico e fai cuocere con un coperchio per 10 minuti. A questo punto, leva il coperchio e prosegui la cottura per altri 2-3 minuti a fiamma vivace
Aggiusta di sale
Profuma con una macinata di pepe
Impiatta e servi.

Conservazione

Le zucchine in umido si conservano in frigorifero, in un apposito contenitore ermetico, per massimo 2 giorni. Si sconsiglia la surgelazione.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI