• Abbonati
La tappa

Giro d’Italia Donne: a Bergamo trionfa Marianne Vos, terza Silvia Persico

L'olandese si è imposta in volata, resistendo all'attacco sulla Boccola di Elisa Longo Borghini: ottima terza piazza per la 24enne di Cene

Bergamo. Parla olandese la sesta frazione del Giro d’Italia Donne con arrivo a Bergamo.

A trionfare sul traguardo di viale Papa Giovanni XXIII è stata l’ex campionessa del mondo Marianne Vos (Jumbo-Visma) che ha superato in volata Lotte Kopecky (Team SD-Worx) e la bergamasca Silvia Persico (Valcar-Travel & Service).

Avvio particolarmente tosto per le atlete che dopo aver lasciato Sarnico si sono immesse nel circuito di Grumello del Monte da ripetere per cinque volte.

Nonostante i vari passaggi sul gran premio della montagna di San Pantaleone, le formazioni delle favorite non hanno lasciato spazio ai vari tentativi di fuga che hanno visto fra le più attive la svizzera Elise Chabbey (Canyon//SRAM Racing), l’americana Kristen Faulkner (Team BikeExchange-Jayco), l’olandese Lucinda Brand (Trek-Segafredo) e la bolzanina Alessia Vigilia (Top Girls Fassa Bortolo).

Discorso simile per gli allunghi portati avanti da Victorie Berteau (Cofidis) e Giorgia Bariani (Top Girls Fassa Bortolo) che hanno provato ad anticipare il plotone principale venendo però riprese prima dell’ingresso in Città Alta.

Decisivo è stato ancora una volta lo strappo della Boccola che si è confermato giudice inappellabile per la Corsa Rosa che ha visto lo scatto di Elisa Longo Borghini (Trek-Segafredo), prontamente seguita da Marianne Vos e Mavi Garcia (UAE Team Emirates).

Il forcing non è bastato per staccare le avversarie che sono rientrate lungo la discesa di Viale Vittorio Emanuele II, decidendo così tutto allo sprint.

Una volata ristretta che ha premiato Marianne Vos, scaltra a rimanere davanti e precedere così Lotte Kopecky e una generosa Silvia Persico, incitata dal pubblico presente lungo le transenne.

giro d'italia donne a Bergamo
La volata vincente di Marianne Vos

“Sono particolarmente soddisfatta anche perché non mi aspettavo di trovare sul percorso così tanti tifosi. Questo podio è anche per loro – ha spiegato la 24enne di Cene -. Quest’anno ho deciso di puntare sulla classifica generale, tuttavia valuterò tappa per tappa come sto visto che è la prima volta che punto a un obiettivo così ambizioso”

È rimasta sulle spalle di Annemiek Van Vleuten (Movistar Team) che si prepara ora a dare l’assalto sulle montagne della provincia di Brescia a partire dalla giornata di giovedì 7 luglio.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI