A cura di

Industrial Valve Summit

Ivs 2022

OldratiGroup: “La differenziazione dei prodotti e dei processi armonizza gli alti e bassi di un’azienda”

“La nostra è un’azienda di famiglia - racconta David Oldrati, direttore commerciale di Oldratigroup -, che verticalizza completamente il processo produttivo partendo da ricerca e sviluppo, stampi e processi all’interno delle business unity di silicone, gomma, plastica e termoplastici"

Bergamo. Non sono soliti partecipare alle fiere, ma all’Industrial Valve Summit di Bergamo OldratiGroup ha deciso di esserci. Un’azienda importante quella di Villongo, con oltre sessant’anni di esperienza nel settore delle guarnizioni industriali che oggi conta 1700 dipendenti e 12 siti produttivi in Europa tra Italia, Slovacchia, Turchia e Serbia.

“La nostra è un’azienda di famiglia – racconta David Oldrati, direttore commerciale di Oldratigroup -, che verticalizza completamente il processo produttivo partendo da ricerca e sviluppo, stampi e processi all’interno delle business unity di silicone, gomma, plastica e termoplastici. Abbiamo ritenuto opportuno partecipare a seguito del contesto di difficoltà degli ultimi anni ed essendo una fiera molto importante per il territorio”.

L’Ivs del 25 e 26 maggio alla Fiera di Bergamo, la manifestazione delle valvole industriali più importante in Europa, è stato un momento per farsi notare e per cercare un dialogo: “Noi proponiamo innanzitutto un confronto diretto con il contesto di mercato, in prospettiva delle criticità che tutti stanno accusando in tema di materie prime, prezzi ed energia, per pianificare nel medio lungo termine la migliore strategia per stare sul mercato”. Uno dei punti forti in Oldrati è la diversificazione. “Il nostro mercato è differenziato in vari ambiti: l’elettrodomestico, l’automotive, l’oil & gas, l’industriale. All’interno di questo portfolio differenziamo i processi, il prodotto e le tecnologie. È complesso da gestire ma in questi momenti in cui non si ha questa visibilità nel medio lungo termine ci aiuta a compensare la difficoltà. La differenziazione armonizza un po’ le situazioni di alti e bassi”.

Una scelta che paga, anche in termini di guadagni. A confermarlo è la previsione di fatturato per il 2022: “Il fatturato di quest’anno dovrebbe essere confermato intorno ai 200 milioni”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI