Ats bergamo

Norovirus, ancora tracce alla sorgente Delizia di Roncola: “Almeno 100 casi nei giorni scorsi”

Positività rilevata anche dalle analisi sulla casetta dell'acqua di viale Europa Unita ad Almenno San Bartolomeo

Altre tracce di Norovirus alla sorgente Delizia di Roncola e positività rilevata anche dalle analisi sulla casetta dell’acqua di viale Europa Unita ad Almenno San Bartolomeo. È quanto emerge dai risultati degli esami di laboratorio dell’Ats sulla tossinfezione dell’acqua nei due comuni della Valle Imagna.

Nei giorni scorsi decine di abitanti e turisti, ameno un centinaio, si erano sentiti poco bene dopo aver bevuto da alcune fontanelle pubbliche della zona.

Nausea, vomito, diarrea, crampi addominali e leggera febbre: questi i sintomi manifestati dalle persone colpite da virus, nessuna in modo grave.

L’Agenzia di Tutela della Salute aveva riscontrato “la presenza di Norovirus in alcuni campioni di acqua prelevati nel comune di Roncola”, parlando di “ulteriori accertamenti volti a individuare le possibili cause all’origine dell’evento”.

Nel frattempo i sindaci di Roncola, Marcellino Rota, e di Almenno, Alessandro Frigeni, avevano emanato un’ordinanza che prevedeva la bollitura dell’acqua per uso alimentare e la chiusura delle fontanelle dei loro due paesi.

Nelle scorse ore i due Primi cittadini hanno ricevuto la comunicazione di Ats con i risultati delle analisi delle acque:

  • In una sorgente del comune di Roncola, la sorgente Delizia, sono state trovate ancora tracce di Norovirus, per cui il provvedimento del Comune rimane ancora in essere per le frazioni Camusso e Ca Buffoni.
  • Sono risultati positivi le analisi sulla casetta dell’acqua di Viale Europa Unita di Almenno San Bartolomeo e si è provveduto alla sua chiusura, in attesa di ulteriori approfondimenti con il gestore Imsa.
  • Tutte le altre campionature delle analisi sono risultate negative, quindi si valuterà la possibilità per i Comuni di Roncola e Almenno la recessione dell’ordinanza emanata.
  • Nel frattempo si procederà, da parte del gestore, alla sanificazione della sorgente Delizia di Roncola che presenta ancora la presenza di Norovirus, in tal modo da dichiarare definitamente cessata l’emergenza.

“È difficile fare una stima precisa di quante sono state le persone colpite dal virus – spiega Gianbattista Brioschi, presidente del distretto di Bergamo del Papa Giovanni XXIII – . Abbiamo interpellato le strutture sanitarie della zona e i medici di base per capire in quanti si sono rivolti a loro per i sintomi. C’è però da considerare anche i tanti turisti, soprattutto milanesi, che sono stati nella zona in quel periodo. In ogni caso credo che possiamo parlare di almeno un centinaio di casi tra Roncola e Almenno, ma nessuno grave”.

“Anche per quanto riguarda l’origine del virus sono in corso accertamenti – prosegue Brioschi – e non escludiamo possa essere collegata ai bacini vuoti per la siccità”.

“Per fortuna – conclude – la situazione di emergenza è quasi conclusa e possiamo sospendere le ordinanze comunali, fatta eccezione per le zone ancora interessate”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
acqua, fontanella
Le analisi
“Malesseri a Roncola, norovirus in alcuni campioni d’acqua”: di che cosa si tratta
acqua, fontanella
La lettera
Norovirus, i sindaci di Roncola e Almenno scrivono a Uniacque: “Azzerate la bolletta di giugno”
Almenno San Bartolomeo  casetta dell'acqua
Dopo le analisi
Norovirus, ad Almenno San Bartolomeo riapre la casetta dell’acqua
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI