Le dichiarazioni

Macron sull’estradizione degli ex terroristi italiani: “Verificheremo la possibilità di un ricorso”

Il presidente francese: "Non commento la decisione della Chambre de l'Instruction, ma c'è la volontà politica di collaborare con il governo italiano: sosteniamo le sue richieste"

Il presidente francese Emmanuel Macron ha confermato il suo sostegno alle richieste del governo italiano di estradare gli esponenti di gruppi politici estremisti fuggiti in Francia. Tra loro il bergamasco Narciso Manenti, che nel 1979 uccise a Bergamo il carabiniere Giuseppe Gurrieri.

Pur non commentando la sentenza della Corte d’Appello di Parigi, sfavorevole all’estradizione di 10 ex terroristi italiani, il presidente ha affermato che il governo verificherà se è possibile un ricorso alla Corte Suprema francese.

“Politicamente sostenevo l’approccio e appoggiavo la richiesta del governo italiano per quanto riguarda questi brigatisti, in accordo peraltro con la dottrina che la Francia ha sempre avuto”, ha detto Macron, rispondendo a un giornalista durante la conferenza stampa al termine del vertice Nato di Madrid.

“Perché la Francia – ha ricordato – aveva respinto solo le richieste di estradizione di persone non coinvolte in crimini di sangue. Non è certo questo il caso specifico e ritengo che queste persone meritino di essere processate sul suolo italiano. Questo è il rispetto che dobbiamo alle famiglie delle vittime e all’Italia. Spetta a noi ora verificare se è possibile un ricorso alla Corte Suprema, o in ogni caso, se ci sono ancora canali giurisdizionali che ci permettano di andare oltre”.

“Posso quindi ribadire la volontà politica di collaborare con il governo italiano su questo tema e di farlo in coerenza con la linea che è sempre stata della Francia”, ha concluso Macron.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
L'appuntato dei carabinieri Giueseppe Gurrieri
Terrorismo
La Francia nega l’estradizione di Narciso Manenti che uccise il carabiniere Giuseppe Gurrieri
belotti a parigi
Parigi
Belotti sulla mancata estradizione di Manenti: “Proteggere chi uccide è una vergogna”
Generico giugno 2022
Il no della francia
Il tweet di Gori sul no all’estradizione di Manenti: “Come può accadere tra Paesi dell’UE?”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI