• Abbonati
Valle brembana

“Multa di 500 euro a chi discrimina le persone Lgbt”, la proposta a Valnegra

Su spinta del consigliere di minoranza Andrea Viscardi (partito Lgbt+). Il sindaco Enzo Milesi: "Discuteremo la delibera nel prossimo Consiglio comunale e valuteremo con attenzione"

Valnegra. La proposta è sulla scrivania del sindaco Enzo Milesi: “Credo che ne discuteremo nel prossimo Consiglio comunale, la valuteremo con molta attenzione”, si limita per adesso a commentare. “Tra le parti c’è molta collaborazione, siamo fiduciosi”, aggiunge Andrea Viscardi, consigliere di minoranza del partito Lgbt+, che all’amministrazione del Comune di Valnegra, 200 abitanti in alta Valle Brembana, ha sottoposto la stessa delibera approvata nei giorni scorsi a Morterone, in provincia di Lecco, contro la “discriminazione e la violenza per motivi fondati sul sesso, sul genere, sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere”. In pratica, per chiunque dichiara o compie azioni discriminatorie verso le persone gay, lesbiche, bisessuali e trans nel territorio o sulle pagine web collegate al paese, è prevista una multa da 500 euro.

A Morterone la delibera è stata approvata dal sindaco Dario Pesenti, dal vice Mario Formenti e dall’assessore Andrea Grassi, imprenditore di Villa d’Adda, in Bergamasca, alle scorse elezioni candidato del Partito Gay Lgtb. “Dove non arriva lo Stato, con il Parlamento che ha bocciato il ddl Zan, arriviamo noi”, ha detto Grassi, spiegando di avere “scritto personalmente la delibera inviandola ad ottomila Comuni italiani”. Se alcuni l’hanno già approvata, altri si sono però tirati indietro definendola “inapplicabile”. “Siamo disponibili a fornire un parere legale per dimostrare che invece lo è, non essendo in contrasto con nessuna Legge italiana – sostiene Grassi -. Vorrei anche incontrare il sindaco di Bergamo Giorgio Gori – conclude – per sottoporgli l’approvazione del nostro provvedimento”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
leggi anche
Valnegra
In valbrembana
Valnegra, no alla multa per chi discrimina le persone LGTB+
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI