Martedì mattina

Bergamo, uno fa il palo e l’altro tenta di sfilare il portafoglio a un 90enne: ma lui reagisce

Il ladro è riuscito a scappare mentre il complice, un 25enne con diversi precedenti, è stato individuato e denunciato ma subito rimesso in libertà

Bergamo. Stava tornando a casa per pranzo, quando ha sentito qualcuno frugargli nelle tasche ma ha avuto la prontezza di reagire. Vittima del tentato furto un anziano di 90 anni, che martedì mattina si è imbattuto in due giovani di origine rumena, sospettati di far parte di una banda di borseggiatori che si muove in città.

Poco prima di mezzogiorno l’uomo stava percorrendo a piedi passaggio dei Canonici Lateranensi, tra via Camozzi e via Tasso, in pieno centro.

All’ingresso della galleria era appostato un giovane di 25 anni, che si guardava in giro con fare sospetto. Poco più in là un altro ragazzo, che dopo un cenno con la testa del primo ha iniziato a pedinare l’anziano.

Dopo alcuni passi il ladro ha cercato di sfilare il portafoglio dalla tasca posteriore destra dei pantaloni della vittima, ma ha dovuto fare i conti con la sua prontezza: l’uomo si è subito accorto del tentativo di scippo e si è messo a urlare, mettendo in fuga il malvivente che è scappato di corsa.

Non è riuscito invece a fuggire il suo complice che faceva da palo. È stato notato da un passante, che si è reso conto di cosa stava succedendo e dopo le grida dell’arzillo 90enne ha chiamato il 112.

In pochi minuti sul posto è arrivata una Volante della Questura, con il supporto di due moto della Polizia Locale. Gli agenti hanno raccolto le testimonianze dei presenti e hanno condotto il malvivente in via Noli per l’identificazione.

Di origine rumena e con diversi precedenti di polizia, il 25enne è stato denunciato a piede libero per tentato furto aggravato. E secondo i termini di Legge subito rimesso in libertà.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI