Parigi

Belotti sulla mancata estradizione di Manenti: “Proteggere chi uccide è una vergogna” video

Il deputato della Lega in aula per la sentenza. Srotolato uno striscione davanti al palazzo di giustizia con la scritta "L'Italie veut justice"

Parigi. “Proteggere chi uccide è una vergogna. La Francia dopo 40 anni continua a proteggere e coccolare i terroristi rossi che hanno compiuto omicidi efferati. Trovo incredibile che nell’Unione europea ci sia una nazione che difende assassini a piede libero umiliando i familiari delle vittime e tutti gli italiani che aspettano giustizia da decenni”, queste le dichiarazioni del parlamentare della Lega Daniele Belotti in seguito alla decisione della Chambre de l’Instruction della Corte d’Appello di Parigi, che ha negato l’estradizione dei dieci italiani rifugiati in Francia condannati per reati legati all’eversione comunista negli anni ‘70 e ’80. Tra loro Narciso Manenti, bergamasco di 64 anni, condannato all’ergastolo per l’omicidio del carabiniere Giuseppe Gurrieri, avvenuto in città nel marzo 1979.

“Chiediamo al ministro Cartabia e al governo di assumere una forte presa di posizione con le istituzioni francesi. Vedere assassini condannati in ultimo grado esultare dopo la lettura della sentenza che non permette la loro estradizione è una scena che non auguro a nessuno”, continua il deputato.

Belotti era presente in aula insieme a Cristian Bertoli, vicesindaco di Telgate, paese di residenza di Narciso Manenti. Prima dell’udienza hanno srotolato uno striscione davanti al palazzo di giustizia francese, con la scritta: “L’Italie veut justice”. Dopo il pronunciamento della Corte, il gruppo di italiani avrebbe gridato “Assassini!”, esprimendo a gran voce la propria delusione per la decisione.

Con loro, in memoria del militare freddato a colpi di arma da fuoco e di tutte le vittime del terrorismo, il presidente e vicepresidente dell’Associazione Carabinieri di Bergamo Roberto Frambosi e Michele Taddei.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
macron
Le dichiarazioni
Macron sull’estradizione degli ex terroristi italiani: “Verificheremo la possibilità di un ricorso”
Narciso Manenti
In cassazione
No all’estradizione di Manenti e altri ex terroristi: la procura di Parigi annuncia il ricorso
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI