A lione

Uccisa avvelenata a 11 mesi, l’avvocato dell’educatrice: “Era fragile dopo un aborto”

La piccola Lisa giovedì avrebbe dovuto festeggiare il primo compleanno, invece mercoledì si svolgerà il suo funerale

“Non voleva ucciderla. La bambina non smetteva di piangere e lei ha perso completamente e stupidamente il controllo”. L’avvocato dell’educatrice che avrebbe ucciso avvelenandola la piccola Lisa Bertuletti di 11 mesi fatica a trovare parole per difendere la sua assistita.

L’omicidio si è consumato mercoledì scorso, pochi minuti dopo che i genitori, il papà bergamasco e la mamma francese, avevano lasciata la bimba a scuola. L’educatrice, che aveva da poco ottenuto il certificato che l’abilitava a insegnare nei nidi, avrebbe perso la pazienza vendendola piangere e le avrebbe fatto bere un liquido con soda caustica usato per sturare i lavandini.

La procura di Lione guidata da Nicolas Jacquet ha aperto subito un’inchiesta e nel giro di un paio di giorni è arrivata la confessione della donna che “esasperata dal pianto della bambina – hanno spiegato gli inquirenti francesi – prima l’ha cosparsa e poi le ha fatto ingerire un prodotto caustico”.

“La bambina piangeva, la voleva calmare ma non ci riusciva. Ha preso la prima cosa che ha trovato e ha compiuto un gesto dalle conseguenze molto gravi”, ha provato a spiegare il legale dell’indagata, Philippe Duplan, che l’ha definita come “una donna fragile” che “ha avuto da poco un aborto che l’ha sconvolta” e ha il fidanzato in prigione.

C’era un ottimo rapporto tra numero di bambini ed educatrici in quell’asilo, uno degli oltre 750 gestiti in tutta la Francia da un gruppo privato. Per questo Fabio Bertuletti, project manager di 37 anni, originario di Torre Boldone, l’aveva scelto con sua moglie Sophie, un anno più grande. Insieme giovedì avrebbero dovuto festeggiare il primo compleanno della loro bambina, invece mercoledì si svolgerà il funerale.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
asilo nido
Le indagini
Lione, uccisa a 11 mesi con la soda caustica: la maestra di Lisa era stata abilitata da poco
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI