Quarta edizione

Torna Dirama, il festival che celebra natura, relazioni e cura del territorio fotogallery

Al centro, anche per questa quarta edizione, il rapporto tra le aree naturali della provincia di Bergamo. Diversi i PLIS e le aree protette scelte per le visite naturalistiche di quest’anno: la Valle di Astino e il Bosco dell’Allegrezza, i Colli di Bergamo, il Canto Basso, le colline di Villa di Serio, i Fontanili di Spirano, l’Aula Vivaio Centro di Inanellamento a Osio Sotto, il Plis Brembo, il Monte Gussa e il Bosco del Castagno a Treviglio.

Dal 24 giugno al 17 luglio Legambiente Bergamo, insieme al Parco regionale dei Colli di Bergamo, con il patrocino del Comune di Bergamo e di Provincia di Bergamo e a una rete di collaborazione con associazioni, istituzioni e realtà del territorio, per il quarto anno propone lungo l’estate incontri e attività con l’obiettivo di promuovere e valorizzare il patrimonio naturalistico e culturale della provincia di Bergamo e delle sue comunità.

“Pensare globale, agire locale”, riflettere e fare, mettere in connessione persone, associazioni e gruppi che sul territorio già operano in direzione di buone pratiche per il futuro e conservazione degli ambienti naturali, creando così ponti e contaminazioni, scoprendo esperienze di sostenibilità e ambientalismo, economia e ecologia.

Il festival propone per quattro settimane passeggiate naturalistiche alla scoperta della fauna e della flora con guide esperte di botanica, ornitologia, geologia, laboratori per i più piccoli, visite ai produttori biologici del territorio, convegni e presentazioni di libri, spettacoli di teatro e musica, per condividere e imparare, grazie a esperienze e linguaggi diversi, in tema di cibo, mobilità, ambiente, cittadinanza attiva e nuove economie.

Al centro, anche per questa quarta edizione, il rapporto tra le aree naturali della provincia di Bergamo. Diversi i PLIS e le aree protette scelte per le visite naturalistiche di quest’anno: la Valle di Astino e il Bosco dell’Allegrezza, i Colli di Bergamo, il Canto Basso, le colline di Villa di Serio, i Fontanili di Spirano, l’Aula Vivaio Centro di Inanellamento a Osio Sotto, il Plis Brembo, il Monte Gussa e il Bosco del Castagno a Treviglio.

Ogni visita è sviluppata con l’obiettivo di creare esperienze che permettano di scoprire le specificità dei luoghi nell’ottica della collaborazione con le amministrazioni e, laddove possibile, con realtà del territorio anche con lo scopo di costruire una rete di soggetti che possano valorizzare le ricchezze naturalistiche, gastronomiche e culturali locali.

“Il Parco dei Colli di Bergamo incoraggia e sostiene Dirama, un’iniziativa volta a sviluppare la conoscenza del territorio e la diffusione di educazione ambientale, sempre più indispensabile soprattutto per le giovani generazioni” afferma Oscar Locatelli Presidente Parco dei Colli Bergamo.

Si aggiungono quest’anno due attività nella città di Brescia e Lecco organizzate in collaborazione con i circoli locali di Legambiente. Uno sguardo che si allarga e include i territori vicini anche in prospettiva della “Capitale della Cultura 2023” e di uno sviluppo del progetto in ottica regionale. Uno sforzo non indifferente per cercare di sviluppare un approccio alla “Cultura dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile” che comprenda nuove e diverse esperienze. In quest’ottica si innesta anche la collaborazione con il DESS – Distretto Economia Sociale e Solidale e la visita ad Ivrea per scoprire la città laboratorio sito UNESCO.

“Legambiente crede nelle relazioni di rete, capaci di generare collaborazioni fertili e nuove attenzioni verso l’ambiente. Siamo certi che estendere Dirama ad altri territori offra nuova conoscenza e contaminazione e ci auguriamo che la diramazione cresca nel tempo” dichiara Elena Ferrario Presidente Legambiente Bergamo.

Tre gli incontri tematici al Monastero di Astino con il sostegno di MIA – Fondazione della Misericordia Maggiore. I temi di quest’anno saranno: Plastica e riciclo con la presentazione del progetto PlasticFree sviluppato in collaborazione con il Comune di Bergamo e la cooperativa Alchimia – l’Economia sociale e solidale, con la presentazione del libro “Capovolgiamo le piramidi” di Matteo Rossi e “Sorella Rivoluzione” di Pierfrancesco Majorino e la partecipazione di molte delle realtà dell’Economia Sociale e Solidale Bergamasca – e l’attenzione alle imprese virtuose “green heroes” del territorio e non solo – a partire dalla presentazione del libro di Annalisa Corrado.

Confermate le visite alla scoperta dei produttori del territorio e la loro capacità di coniugare pratiche agricole tradizionali, il biologico, la produzione a km zero, il coinvolgimento delle comunità in collaborazione con le aziende agricole presenti nel Parco dei Colli di Bergamo e l’associazione Mercato & Cittadinanza. Le visite si concludono con degustazioni e accompagnamento musicale.
Sono organizzati due momenti di attività specifiche per i più piccoli all’interno dei parchi cittadini con il progetto Dira-mini per imparare a riconoscere e scoprire la bellezza e le proprietà alimentari e curative di erbe e i fiori che ogni giorno, “con gli occhi giù per terra”, possiamo riconoscere anche nel semplice tragitto casa scuola, casa oratorio.

Sono previste, inoltre, due camminate di scoperta delle diverse tipologie di verde urbano guidati dall’agronomo Mario Carminati in un percorso che parta dal Parco Suardi e arrivi fino a Valmarina e una con il Medico e Osteopata Paolo Zavarella presidente di AIMEF nei boschi della Maresana alla scoperta dei benefici sanitari dei boschi. Il tema della mobilità, infine, è affrontato in tre momenti, ad anticipare le iniziative che metteremo in campo durante la Settimana della Mobilità Sostenibile. Uno spettacolo teatrale della compagnia Luna e Gnac che racconta la storia di Bartali, all’inizio del suo percorso di grande campione, con il suo sostegno alla Resistenza; una biciclettata nelle zone di Treviglio alla scoperta del Bosco dei Castagni e dei percorsi rurali delle aree
circostanti, e un’altra ripercorrendo il corso del torrente Morla dal centro della città di Bergamo sino alla Valmarina, sede del Parco dei Colli di Bergamo.

Tutti gli incontri sono su prenotazione e gratuiti.
Il calendario eventi e i link per registrarsi, le foto e il diario delle attività delle passate sono sul sito www.dirama.eu.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI