Quantcast
Angela e Lara riaprono l'unico bar-pizzeria di Santa Croce, chiuso da 5 anni - BergamoNews
San pellegrino terme

Angela e Lara riaprono l’unico bar-pizzeria di Santa Croce, chiuso da 5 anni

La sfida della famiglia Sonzogni che, dopo aver completamente sistemato il locale, lo inaugura giovedì 23 giugno: "Mancava un punto di ritrovo per i residenti, ma contiamo anche sulla presenza di turisti ed escursionisti"

San Pellegrino. Lasciare il posto fisso, con un figlio di poco più di un anno, per riaprire l’unico locale della frazione, abitata da 500 persone. È la sfida di Angela Sonzogni e della sua famiglia che, a Santa Croce, frazione di San Pellegrino, ha deciso di riaprire il bar-pizzeria.

“L’attività, aperta negli anni Settanta, era chiusa da 5 anni ormai, l’immobile era all’asta. Mio padre, impresario edile, ha deciso di partecipare per poterlo acquistare”. Per Angela e la sorella Lara, che l’accompagna in questa nuova avventura, è stato poi subito tempo di rimboccarsi le maniche per rinnovare tutti gli spazi del locale, con l’aiuto della madre.

“Sono stati rifatti gli impianti, l’interno, abbiamo messo un nuovo forno per la pizza e una nuova cucina – spiega Angela – . Del vecchio locale, in pratica, è rimasto solo il bancone. Un’attività rimessa a nuovo, cercando sempre la qualità dei materiali e delle materie prime utilizzate”.

Nel frattempo, per la 32enne, la decisione di lasciare, dopo 3 anni, il posto fisso in un’importante azienda della zona. “Ho lavorato una decina d’anni da un commercialista, un paio d’anni poi tra ristoranti e pizzerie e, alla fine, 3 anni nell’amministrazione e contabilità in un’azienda – racconta Angela, mentre il piccolo Davide prende già “possesso” del locale, sotto l’occhio attento della nonna – Ho lasciato una certezza, perché sono convinta dell’importanza del nostro progetto, di come questo possa essere la base per il futuro dei nostri figli”.

Dopo la chiusura del bar-pizzeria, cinque anni fa, a Santa Croce non c’era più un locale che fosse punto di ritrovo per i giovani e le famiglie. Questo ha spinto Angela e i suoi ad impegnarsi nel progetto, supportato dagli abitanti della frazione.

“Io e i miei tre fratelli abitiamo qui, siamo rimasti a vivere insieme ai nostri compagni, che hanno condiviso la nostra scelta: crediamo nello sviluppo della nostra frazione. Con il bar, vogliamo dare di nuovo un punto di ritrovo agli abitanti, un servizio che da anni ormai era scomparso. La gente ha di nuovo voglia di ritrovarsi in un luogo di aggregazione”.

Un servizio per gli abitanti, ma anche per i turisti, che ormai da qualche tempo tornano a riscoprire Santa Croce, grazie alla sua Panchina gigante e alla via ferrata. “Dopo queste novità, in paese c’è sempre molta gente, nel fine settimana i parcheggi sono pieni. Se si esclude il piccolo bar al campo sportivo, mancava un’attività commerciale in grado di soddisfare anche le esigenze di turisti ed escursionisti. I locali più vicini sono a San Pellegrino”.

Il locale aprirà giovedì 23 giugno, con l’inaugurazione venerdì 24 alle 18. “Apriremo alle 6 del mattino, in tempo per le colazioni. La sera poi, nel fine settimana, funzionaerà anche come pizzeria, fino alla mezzanotte. Se l’attività poi andrà bene come speriamo, sarà possibile aprire anche altre sere”.

Angela e Lara avevano già lavorato nel locale, tempo fa, durante la precedente gestione. Adesso ci sono loro al timone del bar-pizzeria “Da Mario”, ribattezzato così dal nome del papà. Un padre che le ha aiutate nell’apertura e che confida, un giorno, di vedere il piccolo Davide e gli altri nipoti continuare a dare vita alla frazione di Santa Croce, portando avanti il coraggioso progetto di Angela e Lara.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI