L'esame

Maturità 2022, nelle tracce della prova di italiano Liliana Segre e Pascoli

Novemila gli studenti bergamaschi alle prese con il tema d'italiano: si parla di cambiamenti climatici, social network, le conseguenze del Covid sul nostro pianeta, il potere della musica sugli esseri umani

Inizia l’esame di Maturità 2022, in presenza finalmente, con circa 9mila studenti bergamaschi impegnati nella prima prova scritta, quella di italiano.

Ma quali sono le sette tracce scelte dal Ministero dell’Istruzione per l’Esame di Stato di quest’anno?

Secondo le prime indiscrezioni ci sarebbero Pascoli, Verga e Liliana Segre, il discorso del Nobel Parisi.

Per le tracce del tema argomentativo ci sono Liliana Segre e Gherardo Colombo con il testo «La sola colpa di essere nati» con al centro una riflessione sulle leggi razziali. C’è poi una traccia sul tema musicale con un testo di Oliver Sacks, medico e scrittore inglese, tratto dal suo «Musicofilia», sul potere che la musica esercita sugli esseri umani.

Per la comprensione e analisi l’interpretazione de “La via ferrata” poesia delle Myricae di Giovanni Pascoli e per la prosa Giovanni Verga con la novella “Nedda, Bozzetto siciliano”.

Per l’attualità un brano di Luigi Ferrajoli «Perché una costituzione della Terra?» sulle conseguenze del Covid-19 per il nostro Pianeta e un brano di Vera Gheno e Bruno Mastroianni «Tienilo acceso. Posta, commenta, condividi senza spegnere il cervello», sui social network, i rischi della rete e dell’iperconnessione proposto ai ragazzi usciti da due anni di Dad.

E ancora, viene proposto un discorso pronunciato da Giorgio Parisi, premio Nobel per la Fisica 2021, alla Camera dei deputati sui cambiamenti climatici.

 

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI