Ciclismo femminile

Tour of Suisse Women, Elisa Balsamo conquista la terza tappa

La 24enne residente a Sarnico è sfrecciata sul traguardo di Chur

A distanza di tre mesi, Elisa Balsamo è tornata ad occupare il gradino più alto del podio. La 24enne residente a Sarnico è sfrecciata sul traguardo di Chur aggiudicandosi la terza tappa del Tour de Suisse Women.

In una frazione caratterizzata dai numerosi ritiri causati dal Coronavirus, Balsamo si è districata nel migliore dei modi lungo un percorso mosso e contraddistinto da numerose fughe.

A metter in difficoltà il gruppo ci hanno provato la norvegese Stine Borgli (Nouvelle-Aquitaine Futuroscope), l’olandese Amber Kraak (Jumbo Visma) e la beniamina di casa Sina Frei (Nazionale Svizzera), evase a una settantina di chilometri dall’arrivo e capaci di rimanere al comando poco dopo lo striscione dei meno cinque.

Il lavoro delle squadre delle velociste ha permesso al gruppo principale di rientrare e consentire alle favorite di prendere l’ultimo strappo davanti in vista di una volata particolarmente ristretta.

Brava a rimanere coperta sino agli ultimi metri, Balsamo ha saputo assestare un perfetto colpo di reni superando così la francese Evita Muzic (FDN Nouvellle Aquitain Futuroscope) e la tedesca Liane Lippert (Team DSM).

“Questa gara è molto importante per me. Sono venuta qui per trovare la miglior condizione in vista del Giro Donne e per questo sono felice di aver ottenuto questa vittoria. Essa infatti dimostra come la mia forma sia in crescita – ha sottolineato la portacolori della Trek-Segafredo – L’ultimo chilometro è stato particolarmente difficile. Ho cercato di dare del mio meglio, ma ho fatico sino al colpo di reni dato sulla linea d’arrivo. Tutto ciò perchè ho preso l’ultima curva a destra un po’ troppo stretta e così mi sono bloccata”.

Ottima prova anche per Ilaria Sanguineti (Valcar-Travel & Service) che ha festeggiato la convocazione per i Giochi del Mediterraneo con il quarto posto di giornata.

A coronare l’ottima giornata per il ciclismo orobico ci ha pensato Sara Cortinovis (Santa Cruz Fsa Mtb Pro Team), chiamata a rappresentare l’Italia agli Europei di Mountain Bike.

La 18enne di Albino ha infatti colpito il commissario tecnico Mirko Celestino che ha deciso di affidarle le chiavi della Nazionale e offrirle la possibilità di difendere l’argento conquistato nel 2021.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI