Al kilometro rosso

FAE Technology incontra il Mit di Boston: l’innovazione per lo sviluppo di sostenibilità nelle smart cities

L'appuntamento è in calendario il prossimo 24 giugno, all’auditorium di Confindustria Bergamo al Kilometro Rosso. l’evento è organizzato dall’azienda bergamasca che opera nel design, nella progettazione industriale, prototipazione rapida e realizzazione di soluzioni per l’elettronica embedded

FAE Technology meet MIT. Questo il titolo dell’evento, in programma il prossimo 24 giugno dalle 11 alle 12.30, organizzato dalla Società Benefit bergamasca FAE Technology nell’ambito delle proprie attività rivolte al territorio. Un appuntamento per scoprire il valore della tecnologia e delle potenzialità dell’innovazione per lo sviluppo di sostenibilità ambientale nelle Smart Cities con l’esclusivo intervento dei ricercatori del MIT Senseable di City Lab di Boston. 

Questo il filo conduttore dell’incontro, che sarà ospitato nella sala Conferenze di Confindustria Bergamo all’interno del Kilometro Rosso Innovation District, polo in cui FAE Technology è presente dal 2020 con un proprio HUB di open innovation e ricerca condivisa.

Interverranno nello specifico:
Fábio Duarte – Principal Research Scientist, MIT Senseable City Lab
Simone Mora – Research Scientist, MIT Senseable City Lab
Martina Mazzarello – Postdoctoral Fellow, MIT Senseable City Lab
Gianmarco Lanza – CEO FAE Technology
Giacomo Biraghi – Responsabile Innovazione Confindustria Bergamo

FAE Technology, tramite questo evento, conferma la propria attenzione alle attività di Ricerca&Innovazione, che – già sostenute da investimenti significativi su tecnologie all’avanguardia – sono affiancate da una costante collaborazione con imprese, centri di ricerca, istituzioni e università. Tale approccio consente a FAE Technology di potersi rivolgere ai propri clienti come partner di fiducia nella realizzazione dei rispettivi progetti di abilitazione della tecnologia elettronica embedded. Quest’ultima, applicata in particolare ai nuovi modelli di Smart Cities, ricopre un ruolo essenziale ed è in grado di portare un valore aggiunto a progettualità ed interventi concreti legati a sostenibilità ed innovazione.

La collaborazione tra mondo dell’impresa, della ricerca e della Pubblica Amministrazione, infine, risulta fondamentale affinché interventi innovativi – tramite i quali la tecnologia possa essere
concretamente messa a servizio delle comunità e del loro sviluppo – trovino buon fine.

FAE Technology ha chiuso il 2021 con un valore della produzione pari a 24,6 milioni di euro, in progresso del 64,5% rispetto ai 14,9 milioni di euro del 2020. Si tratta di un risultato che premia la realtà guidata da Gianmarco Lanza, seconda generazione dell’azienda – nata 32 anni fa come produttrice di schede elettroniche – che oggi opera in tutto il mondo e si rivolge a più settori di mercato b2b, dalla mobilità elettrica all’IoT, dall’automazione industriale 4.0 all’aerospaziale.
FAE Technology, operando tramite progettualità “su misura” nell’ambito della ricerca applicata, della consulenza, della formazione e della promozione dello sviluppo digitale, con il proprio team di professionisti (sono circa 100 dipendenti, con un’età media di 33 anni) sviluppa molteplici attività a valore aggiunto per le imprese, accompagnandole nei rispettivi percorsi di innovazione,
efficientamento e trasformazione digitale.

In coerenza con quanto sopra va sottolineato, inoltre, come il Consiglio di Amministrazione della società abbia di recente deliberato di ampliare il proprio oggetto sociale assumendo la forma
giuridica di Società Benefit, rinnovando così il proprio impegno di realtà innovativa che opera in modo sostenibile e trasparente nell’interesse dell’ambiente e della collettività. Il cambio di statuto
conferma l’impegno rivolto da FAE Technology ai criteri ESG, sui quali la società è attiva da diversi anni tramite iniziative a sfondo ambientale, educativo, di benessere delle persone e a sostegno
della comunità.

FAE Technology
Fondata nel 1990 a Gazzaniga (Bergamo) da Francesco Lanza come piccola azienda produttrice di schede elettroniche, FAE Technology, Società Benefit, opera oggi nel settore dell’elettronica
offrendo servizi nell’ambito dell’industrial design e delle soluzioni. Guidata da Gianmarco Lanza, figlio del fondatore, la società conta circa 100 dipendenti (età media 33 anni) e si caratterizza per
un elevato focus sull’innovazione. Promuove infatti attività di open innovation e ricerca condivisa nel parco scientifico- tecnologico Kilometro Rosso, che si aggiunge ai due plant operativi nella zona industriale di Bergamo (Gazzaniga e Vertova). La società vanta clienti in tutto il mondo attivi in diversi settori quali mobilità elettrica, IoT, automazione industriale 4.0 e aerospaziale. Beneficia inoltre di consolidate partnership strategiche con i più importanti player del settore, nonché con prestigiosi enti del mondo dell’università e della ricerca.
FAE Technology è una realtà in assoluta crescita: nel 2021 ha realizzato un valore della produzione di 24,6 milioni di euro (+64,5% sul 2020).

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
Fae Technology
Gazzaniga
FAE Technology diventa società benefit
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI