L'inchiesta

Bimbi ustionati a Osio Sopra, indagata anche la coordinatrice della materna

L'ipotesi di reato è lesioni colpose gravissime e accensioni ed esplosioni pericolose

Osio Sopra. Anche la coordinatrice della scuola dell’infanzia San Zeno di Osio Sopra è indagata per le ustioni subite il 30 maggio da cinque bambini fra i 3 e i 6 anni e tre papà volontari, finiti in ospedale per la fiammata sprigionata dal bioetanolo mentre stavano arrostendo dei marshmallow in cortile. L’ipotesi di reato è lesioni colpose gravissime e accensioni ed esplosioni pericolose.

La donna, mercoledì, è stata interrogata per tre ore e mezza dal pubblico ministero Silvia Marchina. Nel registro degli indagati sono già stati iscritti il papà che ha portato il combustibile e ha dato fuoco ai dolci e la maestra della classe.

Il genitore afferma che “chi di dovere” era informato del fatto che quel giorno si sarebbe dato fuoco ai marshmallow, ma la dirigente afferma il contrario: quel falò, ha sempre dichiarato, “non era autorizzato”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
leggi anche
osio sopra bambini asilo
Lunedì mattina
Osio Sopra, 5 bimbi ustionati all’asilo: stavano cucinando marshmallow
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI