• Abbonati
Filippo bianchi

“Bergamo Pride? È mancato rispetto del silenzio pre-elettorale”

Lo dichiara Filippo Bianchi, Consigliere comunale di Bergamo di Fratelli d'Italia

“È inaccettabile che nel giorno del silenzio pre-elettorale abbia luogo la manifestazione Bergamo Pride, promossa ufficialmente anche da partiti e movimenti politici come Rifondazione Comunista, Giovani Comunisti Bergamo, Giovani Democratici Bergamo, Partito Socialista Italiano, Patto per Bergamo, Sinistra Classe Rivoluzione Bergamo, Sinistra Italiana Bergamo – dichiara Filippo Bianchi, Consigliere comunale di Bergamo di Fratelli d’Italia -. Per di più un’Assessore della Giunta comunale di Bergamo ed un Consigliere provinciale di Bergamo parteciperanno pubblicamente alla manifestazione, addirittura tenendo anche dei comizi pubblici, come già pubblicizzato dagli organizzatori che hanno annunciato gli interventi dei politici Marzia Marchesi e Romina Russo.
Inoltre che non si ripeta quanto recentemente accaduto al Cremona Pride in cui durante la manifestazione, oltre alle tante tante bandiere della Sinistra, da Rifondazione Comunista al PD, da Sinistra italiana ad Alternativa Comunista, dall’ARCI all’ANPI, da Legambiente ai sindacati, è stato esposto anche un manichino oltraggioso e blasfemo raffigurante la Vergine Maria, ma ritratta con il corpo tatuato ed il volto vistosamente truccato, nonché vestita con abiti sadomaso e con i seni lasciati scoperti, senza che nessuno intervenisse, turbando non solo la sensibilità della comunità cremonese, ma anche quella di milioni di italiani”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
leggi anche
Bergamo Pride 2022
L'11 giugno
Sabato il Bergamo Pride torna a colorare le strade della città
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI