Alla fiera dei librai

“Il più crudele dei mesi. Storia di 188 vite”, Gigi Riva presenta il suo libro con Giorgio Gori video

Il grande giornalista bergamasco sarà domenica 5 giugno, alle 20.30, alla fiera dei Librai in piazzale degli Alpini a Bergamo

Bergamo. Il grande giornalista e inviato Gigi Riva presenta il suo libro “Il più crudele dei mesi. Storia di 188 vite” (Mondadori) domenica 5 giugno alle 20.30 alla Fiera dei Librai di Bergamo in Piazzale Alpini. Con l’autore ci saranno Giorgio Gori, Sindaco del Comune di Bergamo e Remo Morzenti Pellegrini, già rettore dell’Università di Bergamo.

La serata è parte di un mini tour nel quale Riva presenta la sua ultima opera. Lunedì 6 giugno, infatti, alle 20.45 sarà alla biblioteca di Calcinate mentre martedì 7 giugno alle 18 sarà alla libreria Parole nel tempo di via Partigiani 19 a Lecco.

LA TRAMA

Il racconto di un dramma particolare che si fa presto universale, diventando la radiografia della più drammatica tra le stagioni del nuovo presente di tutti noi.

“Un romanzo corale dove i protagonisti sono donne e uomini che hanno dovuto far fronte a una catastrofe. Senza perifrasi, uno dei più bei libri italiani pubblicati negli ultimi anni” – Wlodek Goldkorn, L’Espresso

Fino all’inizio del 2020, Nembro era semplicemente un comune in provincia di Bergamo, simile per certi versi a tanti altri in Italia. Dopo non più, perché diventa il paese più colpito dal Covid-19. Tra le vittime, molti personaggi conosciuti, che rivestivano ruoli di primo piano nella comunità: il presidente della casa di riposo, il presidente degli artiglieri, il presidente del Motoclub che fu campione del mondo, lo storico bibliotecario, l’impiegata dell’anagrafe, l’ostetrica, un dottore, l’ex capo dei vigili urbani, il factotum del cine-teatro, due sacerdoti, l’intellettuale di riferimento, il proprietario dell’unica, leggendaria balera, il pensionato-volontario che faceva attraversare le strisce pedonali agli scolari.

Gigi Riva, originario di Nembro, ricostruisce con la tecnica narrativa della letteratura del vero quelle fatali settimane, tracciando una Spoon River vividissima in cui si rincorrono le vite di molte vittime, le loro storie e la loro eredità morale, ma anche le vite e le storie di chi le ha assistite o non ha potuto nemmeno fare quello, e che poi, proprio nel loro ricordo, ha trovato il coraggio e la forza di ripartire.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
gigi riva
Due anni di pandemia
Gigi Riva e la sua Nembro: “Quel mese crudele che mai avrei voluto raccontare, con 188 vite portate via”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI