A manchester

Continental Tour, Marta Zenoni torna al successo nei 1500 metri

Tornata a correre con la maglia della Luiss dopo il lungo stop che l'ha tenuta ferma per oltre un anno, Zenoni ha dimostrato di sapersi rialzare per l'ennesima volta

Marta Zenoni è tornata a illuminare i palcoscenici dell’atletica internazionale.

La 23enne di Ranica ha ritrovato la condizione dei tempi migliori imponendosi a Manchester nella tappa Silver del Continental Tour.

Tornata a correre con la maglia della Luiss dopo il lungo stop che l’ha tenuta ferma per oltre un anno, Zenoni ha dimostrato di sapersi rialzare per l’ennesima volta aggiudicandosi i 1500 metri in 4’10”20.

Brava a gestire i diversi attacchi delle avversarie, la giovane orobica allenata da Emilio De Bonis e Flavio Rambotti ha saputo conservare la posizione precedendo al termine di una lunga volata la finlandese Nathalie Blomqvist (4’10″25), la polacca Eliza Megger (4’10″28) e la ceca Diana Mezuliankova (4’11″12).

“Era una giornata molto ventosa, sapevo che non sarebbe uscita una gara tirata – ha raccontato Zenoni nel dopo-gara – In partenza sono rimasta imbottigliata, poi sono riuscita a risalire, e quando intorno agli ottocento la lepre si è spostata a quel punto sono andata al comando”.

Il risultato ottenuto in terra britannica conferma ancora una volta il percorso di crescita della vice-campionessa europea Under 23 che, dopo essersi trasferita a Roma per studiare economia e management, punterà a replicare il personale firmato lo scorso 22 maggio a Grosseto.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI