Quantcast
Arcene, casa all'asta e malattia rara: gara di solidarietà per Alex - BergamoNews
Come donare

Arcene, casa all’asta e malattia rara: gara di solidarietà per Alex

Un'associazione che aiuta ragazzi disabili raccoglie fondi, attivata anche la parrocchia. In settimana l'incontro con i servizi sociali del Comune

Arcene. Non poteva lasciare indifferenti la storia di Alex Milani, 34enne di Arcene allettato dalla nascita a causa di una malattia rara.

La casa in via Dante Alighieri dove è costantemente seguito dai genitori, Giovanna e Giacinto di 63 e 64 anni, andrà all’asta mercoledì 8 giugno per circa 70 mila euro, con tutte le incognite legate al futuro di questo ragazzo, senza dubbio bisognoso di un posto adeguato dove stare. Perché Alex, come lo definisce la mamma, è un “neonato di 34 anni: non è in grado di comunicare ed è costretto ad alimentarsi artificialmente”.

In molti, leggendo l’articolo pubblicato su Bergamonews, hanno suggerito l’apertura di una raccolta fondi per offrirgli un supporto economico. Ed è ciò che è stato fatto. Il legale della famiglia, l’avvocato Christian Brivio del Foro di Bergamo, è anche presidente dell’associazione ‘La Rosa Verde Onlus’ che accoglie una ventina di ragazzi disabili a Ronco Briantino e Vimercate, in provincia di Monza e Brianza. All’associazione è possibile sottoscrivere un bonifico bancario a favore di Alex Milani, alle seguenti coordinate: IT13I0873589320042000420108. Anche la Caritas si è attivata per aiutare la famiglia Milani, tramite il parroco di Arcene don Franco Cortinovis.

“I signori Milani hanno debiti, un mutuo non rientrato e tirano avanti con la pensione di accompagnamento di invalidità del figlio”, ha spiegato l’avvocato Brivio, che in settimana ha fissato un incontro con l’assistente sociale del Comune di Arcene. “Nell’ambito di Treviglio ci sono alloggi disponibili tra quelli messi a bando per le situazioni di fragilità – commenta il sindaco Roberto Ravanelli -. Il consiglio che ci sentiamo di dare ai genitori di Alex, è quello di fare domanda il prima possibile”.

Se è vero che l’asta per la casa è fissata l’8 giugno, lo è altrettanto che l’iter burocratico per l’aggiudicazione definitiva dell’immobile si protrarrà ben oltre quella data. “Nella malaugurata ipotesi che venga ceduto – osserva il sindaco – c’è tutto il margine per presentare una domanda di alloggio”.

Il bando si aprirà nel mese di giugno, anche se l’obiettivo (o meglio, la speranza) della famiglia Milani è quella di ‘salvare’ la casa dove Alex è stato seguito in tutti questi anni. Contando, ovviamente, anche sulla solidarietà della gente.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
Generico maggio 2022
L'appello di una famiglia
Arcene, la casa all’asta e il figlio con una sindrome rara: “Qualcuno aiuti il nostro Alex”
Generico maggio 2022
Arcene
Malattia rara e casa all’asta: “Per Alex raccolti 15mila euro in pochi giorni, grazie”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI