• Abbonati
Al piazzale degli alpini

Da Veronica Pivetti a Carlo Calenda: sabato 28 parte la 63esima Fiera dei Librai

Ventinove incontri con gli autori, tra i quali anche Friedman, Palamara, e Bazzi, cinque aree tematiche, laboratori per bambini e spazio agli emergenti con la formula Open Mic Book Version

Bergamo. Una cornice inedita ospiterà la 63esima edizione della Fiera dei Librai, in programma dal 28 maggio al 5 giugno. I 600 metri quadri di tensostruttura saranno infatti allestiti al piazzale degli Alpini nell’area di Nxt Station: sabato alle 11.30 il taglio del nastro.

Tra i protagonisti autori importanti come Alan Friedman, Jonathan Bazzi, Carlo Calenda, Luca Sofri, Antonio Iovane, Luca Palamara, Gigi Riva, Veronica Pivetti, Giuseppe Remuzzi, Diego Passoni, Giorgia Soleri e molti altri. Le tematiche trattate sono diverse, variegate, attuali e sono frutto di un’attenta scelta da parte degli organizzatori che, come ogni anno, puntano con questa storica manifestazione a diffondere cultura e consapevolezza.

Antonio Terzi di Li.Ber, associazione Librai Bergamaschi, dichiara: “Il nostro habitat è stato per tanti anni il Sentierone ma siamo contenti di rimarcare la nostra presenza in termini di animazione culturale in questa parte di città, che sta tornando viva e accessibile come non mai, in attesa di ritornare ad occupare lo spazio di sempre il prossimo anno”.

Nell’ultima edizione “classica”, quella del 2019 (nel 2020 è stata online e nel 2021 di soli 4 giorni a Daste), sono stati venduti circa 20mila libri, la metà dei quali di letteratura per bambini e ragazzi. Segno che Bergamo è una città che legge, dove esistono una cinquantina di librerie e dove i librai indipendenti resistono strenuamente alla concorrenza delle piattaforme online. Lo sottolinea Cesare Rossi, direttore promozioni di Confesercenti Bergamo: “Ricordo che i nostri librai, durante il lockdown, distribuivano volumi alle persone chiuse in casa. Le librerie indipendenti sono dei veri e propri presidi di cultura”.

Le aree tematiche presenti sotto il tendone saranno come sempre cinque: narrativa, saggistica, editoria locale, manualistica e la sezione dedicata a bambini e ragazzi. Per i più piccoli ci sarà la consueta area dedicata, dove si svolgeranno anche attività e laboratori.

La Fiera dei Librai è sostenuta dal Comune di Bergamo e dalla Provincia. L’assessore alla Cultura del Comune, Nadia Ghisalberti, ringrazia i librai “per il loro ostinarsi nell’avanzare proposte e per la volontà di giocare un ruolo nel far incontrare i lettori con gli autori. I dati dimostrano che dove cresce il numero dei lettori cresce anche lo sviluppo sociale della comunità”.

Per la Provincia la consigliera con deleghe alla cultura Romina Russo: “La promozione della cultura è uno dei principi fondamentali di una società democratica e trovo che la Fiera dei Librai in piazzale Alpini sia un segno di rinascita, una valorizzazione di un luogo che è tornato vivo e attrattivo”.

Raffaella Castagnini è la responsabile del servizio promozione e sviluppo economico locale della Camera di Commercio di Bergamo: “Abbiamo sempre creduto in questa manifestazione, luogo di contaminazione e arricchimento per tutti coloro che vi partecipano”.

Ornella Bramani, direttrice artistica della Fiera dei Librai, per l’organizzazione di questa 63esima edizione ha collaborato con Serena Anselmini, direttrice artistica di Sottovuoto, associazione culturale di Brescia, anche in vista di Capitale della Cultura 2023. Bramani ha illustrato il programma che vedrà la presenza di 29 incontri con l’autore. Ci saranno anche due appuntamenti con ‘Open Mic Book Version’, l’innovativa formula che permetterà agli scrittori emergenti di presentare la propria opera ai lettori con una modalità simile a quelle delle battle musicali.

Il programma

Sabato 28 maggio

ore 17:30 – Duccio Balestracci: Stato d’assedio. Assedianti e assediati dal Medioevo all’età moderna (Il Mulino, 2021)

ore 19:00 – Giuseppe Remuzzi: Bergamo che non ti aspetti (Bolis, 2022)

ore 20:30 – Giuseppe Civati: Gli uccelli ci spiano (e altre fantasie di complotto) (People, 2022)

Domenica 29 maggio

ore 17:30 – Nunzia Palmieri: La scrittura e il corpo. Beppe Fenoglio 1922-2022 (Le Lettere, 2012 ristampa)

ore 19:00 – Open Mic Book Version – Scrittori in cerca di lettori: 5 scrittori, 15 minuti di tempo per presentare il proprio libro

ore 20:30 – Veronica Pivetti: Tequila bang bang. Un giallo messicano (Mondadori, 2022)

Lunedì 30 maggio

Ore 18:00 – Antonio Iovane: La seduta spiritica (Minimum Fax, 2021)

ore 19:30 – Carlo Calenda: La libertà che non libera. Riscoprire il valore del limite (La nave di Teseo, 2022)

ore 21:00 – Luca Sofri: Cose spiegate bene. Le droghe, in sostanza (Iperborea, 2022)

Martedì 31 maggio

ore 18:30 – Bruno Gambarotta: L’albero delle teste perdute (Manni, 2022)

ore 20:30 – Maura Gancitano: Specchio delle mie brame. La prigione della bellezza (Einaudi, 2022)

Mercoledì 1 giugno

ore 18:30 – Alberto Ravasio: La vita sessuale di Guglielmo Sputacchiera (Quodlibet, 2022)

ore 20:30 – Jonathan Bazzi: Corpi minori (Mondadori, 2022)

Giovedì 2 giugno

ore 16:00 – Sergio Cotti: Le robe di Adriano (Bolis, 2022)

ore 17:00 – Open Mic Book Version – Scrittori in cerca di lettori: 5 scrittori, 15 minuti di tempo per presentare il proprio libro

ore 18:30 – Alan Friedman: Il prezzo del futuro. Perché l’Italia rischia di sprecare l’occasione del secolo (La nave di Teseo, 2022)

ore 20:30 – Giorgia Soleri: La signorina nessuno (Vallardi, 2022)

Venerdì 3 giugno

ore 17:00 – Tosca Rossi: BERGAMO Una provincia che emoziona (Grafica e Arte, 2020)

ore 18:30 – Don Giuliano Zanchi: Icone dell’esilio. Immagini vive nell’epoca dell’Arte e della Ragione (Vita e Pensiero, 2022)

ore 20:30 – Diego Passoni: Isola (Mondadori, 2022)

Sabato 4 giugno

ore 11:00 – Fabio Gatti: Istituti Educativi. Un edificio nella storia: l’orfanotrofio maschile e il complesso della FIEB di via Tasso

ore 17:30 – Matteo Rossi: Capovolgiamo le piramidi. Bergamo 2001-2021, racconti e dialoghi per un altro mondo ancora possibile (Lubrina Bramani, 2022)

ore 19:00 – Luca Palamara: Lobby & logge. Le cupole occulte che controllano «il sistema» e divorano l’Italia (Rizzoli, 2022)

ore 21:00 – Ermal Meta: Domani e per sempre (La nave di Teseo, 2022)

Domenica 5 giugno

ore 11:15 – Omaggio a Fenoglio

ore 16:00 – Mario Pelliccioli: Cattolici e antifascismo. Resistere nella tormenta (Acli – I libri di Moltefedi, 2022)

ore 17:30 – Barbara Curtarelli: L’esperienza delle scuole popolari a Bergamo (Acli Bergamo APS)

ore 19:00 – Adania Shibli: Un dettaglio minore (La nave di Teseo, 2021)

ore 20:30 – Gigi Riva: Il più crudele dei mesi. Storia di 188 vite (Mondadori, 2022)

 

 

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
leggi anche
Damiano Soleri
Si dice che...
Fiera dei librai, a Bergamo Ermal Meta e Giorgia Soleri
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI