Quantcast
Trent’anni dalla strage di Capaci: Bergamo rende omaggio a Falcone - BergamoNews
La panoramica

Trent’anni dalla strage di Capaci: Bergamo rende omaggio a Falcone

In programma ci sono appuntamenti pensati per coinvolgere sia gli studenti sia, più in generale, l'intera cittadinanza

Il 23 maggio 2022 ricorre il 30esimo anniversario della Strage di Capaci, in cui persero la vita il magistrato Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e tre agenti della scorta. Per ricordare questo drammatico avvenimento, nella Bergamasca vengono organizzate diverse iniziative pensate per coinvolgere sia gli studenti sia, più in generale, l’intera cittadinanza.

Ecco la panoramica degli eventi promossi in città e in provincia.

BERGAMO

Lunedì 23 maggio alle 20.45 alla sala Viterbi del palazzo della Provincia in via Tasso 8 a Bergamo si terrà la presentazione dei dossier 2020/2021 di Luca Bonzanni – Osservatorio sulle mafie in bergamasca.
Interverrà David Gentili, componente Comitato antimafia Comune di Milano. Modera Max Pavan, giornalista.
Saluti di Pasquale Gandolfi, presidente della Provincia di Bergamo
Introduzione di Francesco Breviario, referente del Coordinamento provinciale di Bergamo.

 

Il Liceo “Falcone” ha organizzato le seguenti iniziative:

Lunedì 23 maggio

– alle 11:30 sarà osservato un minuto di silenzio
– alle 13 commemorazione “Un albero per il futuro”. Piantumazione di una talea nel giardino del Liceo, in memoria del magistrato siciliano ucciso dalla mafia e di tutti coloro che hanno perso la vita in Italia nella lotta contro le mafie, solo perché, con rigore e coerenza, hanno compiuto il loro dovere di semplici cittadini, nel rispetto delle regole, della legge e dello Stato di diritto. – lettura di testi da parte di alcuni studenti del Liceo “Falcone”. Saranno presenti, oltre al Presidente e ai componenti del Consiglio di Istituto (docenti, studenti e genitori), altre autorità.

Parteciperanno anche le rappresentanti della Consulta.

Si precisa che:
– i rappresentanti delle classi 1D, 1F, 1L, 1N alle ore 12:50 si recheranno autonomamente presso il giardino del Liceo;
– i rappresentanti di Istituto della sede “Dunant” e le rappresentanti della Consulta (Cascio Marica, Ghezzi Nara, Leoni Alessandro, Mangili Chiara), i rappresentanti delle classi 1A, 1H, 1I, 1M si recheranno alle ore 12:50 presso il giardino del Liceo e saranno registrati come “Fuori classe” dai docenti in servizio alla 6^ ora di lezione;
– la rappresentante di Istituto Gotti Lia (classe 4B) e i rappresentanti delle classi 1B, 1C, 1E, 1O alle ore 12:00 si recheranno nella sede “Dunant” accompagnati dal prof. Bertuletti;
– le studentesse della classe 5D (Giulia Bolognini, Paola Carminati, Cattaneo Laura) e i rappresentanti della classe 1G alle ore 12:45 si recheranno nella sede “Dunant” accompagnati da un collaboratore scolastico.

Martedì 24 maggio

– dalle 10 alle 16 “Il Falcone racconta Falcone” Il liceo propone agli studenti delle classi 4e e 5e della Scuola Primaria, agli studenti delle classi 1e e 2e della Scuola Secondaria di primo grado un percorso a tappe per far conoscere la figura del magistrato Falcone e il suo operato.

Il percorso avrà inizio nel parco di Loreto (parco “Beata Caterina Cittadini”) dove saranno allestiti, a cura di alcuni studenti e con la supervisione di alcuni docenti del nostro Liceo, 4 stand tematici: “La vita di Giovanni Falcone”, “La realtà del fenomeno mafioso”, “L’impegno per la giustizia e la legalità”, “Figure femminili che hanno combattuto contro la mafia”.

Al termine dell’attività svolta presso il parco, gli studenti delle scuole coinvolte si recheranno presso la sede “Dunant” del Liceo “Falcone” dove nel quinto stand “Falcone oggi” sarà realizzato un prodotto finale riassuntivo dell’esperienza svolta durante la giornata.

Si fa presente che:

– la durata totale del percorso sarà di circa 90 minuti; – in caso di maltempo l’evento sarà rimandato a giovedì 26 maggio 2022;

– i docenti referenti degli Istituti Comprensivi, per l’iscrizione e la prenotazione della fascia oraria, compileranno il modulo reperibile al link che sarà trasmesso tramite l’invito.

Si precisa che il giorno in cui si terrà l’iniziativa:

– tutti gli studenti della classe 2D alle ore 9:30 dalla sede “Meucci” si recheranno al parco accompagnati dal prof. Interrante e saranno registrati come “Fuori classe” fino al termine delle lezioni;

– gli studenti interessati della classe 4B (Carminati Lea, Cortinovis Luca, Gamba Elisa, Gambirasio Luna, mansueto Laura, Rinaldi iris, Zanetti Ilaria, Zonca Valeria) alle ore 9:00 dalla sede “Nastro Azzurro” si recheranno al parco accompagnati dalla prof.ssa Paone e saranno registrati come “Fuori classe” fino al termine delle lezioni;

– gli studenti interessati della classe 4L (Amoruso Greta, Bergonzi Nicole, Comi Giulia, Cucchini Alice, Lentini Sara, Pedrini Alessia) alle ore 9:30 dalla sede “Meucci” si recheranno al parco accompagnati dal prof. Robert e saranno registrati come “Fuori classe” fino al termine delle lezioni;

– gli studenti interessati della classe 2A (Ferrari Noemi, Frigerio Sofia, Ruiz Cango Rafaela, Surian Chiara, Ubbiali Niccolò) alle 10:30 si recheranno con la prof.ssa Gusmini nel giardino del Liceo e saranno registrati come “Fuori classe” fino al termine delle lezioni.

mercoledì 25 maggio

– dalle 10 alle 12 incontro online tenuto da Dario Riccobono dell’’Associazione “Addiopizzo” di Palermo. Interverranno per un saluto, oltre al Dirigente del nostro Liceo, Gloria Farisè, l’Assessora alla Pace e Legalità del Comune di Bergamo, Marzia Marchesi e il Dirigente del Liceo “G. Falcone” di Palazzolo, Fabio Spagnoletti.

Si precisa che:

– le classi interessate (in accordo con i docenti in orario) si collegheranno dai PC delle aule con l’account istituzionale di uno dei rappresentanti di classe e potranno accedere alla videoconferenza utilizzando il seguente link:

– i docenti in orario assicureranno l’assistenza;

– parteciperanno all’incontro a distanza anche alcune classi dell’IS “Falcone” di Palazzolo (BS);

– il link per accedere alla videoconferenza è il seguente: https://meet.google.com/tnn-evna-ovs

venerdì 27 maggio

– dalle 20:30: incontro a distanza, a cura dell’Associazione Genitori, su “La cura della sicurezza per ‘non finire nella rete’“ che sarà tenuto da Girolamo Lacquaniti, portavoce nazionale dei Dirigenti di Polizia. Il link per collegarsi alla videoconferenza è il seguente: https://meet.google.com/kdw-pyba-fea

 

Lunedì 30 maggio alle 17 all’auditorium del Liceo Mascheroni di Bergamo si terrà un’iniziativa per commemorare il trentennale delle stragi di Capaci e via D’Amelio.

Verrà proposto “Lampi nel buio”, con testi di Salvatore Borsellino, musiche composte da Giovanni Mancuso, con la partecipazione degli allievi e docenti del liceo musicale Secco Suardo di Bergamo.
Interverranno Salvatore Borsellino e Rosario Di Giovanni (pensionato della Polizia di Stato, ex ispettore).
Evento organizzato a livello Provinciale da Libera e dai Comitati soci Coop della Bergamasca per fare memoria, testimonianza e per rinnovare l’impegno contro le organizzazioni mafiose.
L’invito è rivolto agli studenti degli istituti superiori e alla cittadinanza.
È gradita la prenotazione via email a mail@sfreddogiorgio.info

PROVINCIA

Lunedì 23 maggio in doppia replica alle 14 (per le scuole del territorio) e alle 21 (per tutto il pubblico) il Teatro dell’Orsa proporrà all’Auditorium San Lino di Lurano lo spettacolo Giovanni Falcone un uomo.

“Raccontiamo la vita del giudice ucciso dalla mafia nel 1992 nell’attentato di Capaci” spiegano gli autori, registi e interpreti Bernardino Bonzani e Monica Morini. “La narrazione si muove vibrante sulle parole pronunciate da Falcone e dai testimoni che lo hanno conosciuto: il suo impegno, le vittorie e le sconfitte. La macchina del fango: le difficoltà, il sospetto che lo circonda e crea discredito intorno alla sua azione indomita, coraggiosa, costante. La strage di Capaci ferma lui e la sua scorta, ma non le sue idee. Falcone non è soltanto un magistrato che lotta contro la mafia, ma un uomo delle istituzioni che crede fermamente nei valori della democrazia e della legalità”.

Lo spettacolo, aperto a tutte le generazioni a partire dagli 11 anni, si avvale della collaborazione alla ricerca e alla drammaturgia di Annamaria Gozzi e della musica al pianoforte di Gaetano Nenna, che eseguirà brani da Cavalleria rusticana di Pietro Mascagni e dal repertorio di Astor Piazzolla.

Ingresso gratuito.

L’Auditorium San Lino si trova in via San Lino 1 a Lurano (BG).

Info sulla Compagnia: https://www.teatrodellorsa.com/

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI