Quantcast
“Cluster”, alla centrale di Daste e Spalenga eventi, call per giovani artisti ed esposizioni - BergamoNews
Bergamo

“Cluster”, alla centrale di Daste e Spalenga eventi, call per giovani artisti ed esposizioni

In programma due serate evento ricche di appuntamenti

Bergamo. Dal successo del “Volume 1” dello scorso dicembre, torna negli spazi dell’ex centrale di Daste e Spalenga CLUSTER, con un nuovo capitolo ancora più ricco e vario: due serate evento, una open call per giovani artisti e relativa esposizione delle opere selezionate.

CLUSTER è un inedito incontro tra ricerca sonora e sperimentazione artistica multimediale e tecnologica. Una serie di eventi e azioni site specific pensati per Daste Bergamo (ex Centrale Daste e Spalenga) durante i quali musica, installazioni, arti visive e performative suonano all’unisono.

Con l’obiettivo di dare vita a combinazioni uniche, volte a creare nuove prospettive e immaginari inediti, CLUSTER esplora la scena culturale sperimentale italiana ed europea dando spazio ad una nuova generazione di artisti accomunati tra loro da un approccio in continua evoluzione, da un’incessante ricerca creativa e da una sensibilità multimediale.

CLUSTER è una delle azioni organizzate dal Comune di Bergamo – Assessorato alla Cultura realizzate nell’ambito del progetto Legami Urbami del Comune di Bergamo con il sostegno della Presidenza del Consiglio dei Ministri per sostenere la fase di avvio dell’apertura alla fruizione pubblica dello spazio comunale Daste e affidata al coordinamento e alla progettazione artistica MiDi Motori Digitali, giovane associazione che in pochi anni ha fatto valere la propria competenza nella promozione della new media art e che è da sempre attenta ai temi della rigenerazione urbana e della valorizzazione dei luoghi per mezzo dei linguaggi del digitale.

Si inizia sabato 21 maggio con una serata che vedrà esibirsi il compositore e code artist Alberto Barberis accompagnato dalla sassofonista Bera Romairone e dagli algoritmi 3D di Rajan Craveri in “Oratorio Virtuale”: una rielaborazione elettroacustica dell’oratorio barocco “San Giovanni Battista” composto nel 1675 da Alessandro Stradella. Un’esperienza audio/video di forte impatto emotivo in cui frammenti della musica barocca originaria, rimodellati in forma ibrida acustica ed elettronica, si uniscono a immagini particellari generate in tempo reale.

Nella stessa serata, MiDi Motori Digitali proporrà un’installazione che indaga e mette in discussione il concetto di visione, non solo in quanto percezione di stimoli luminosi, ma anche come esperienza soggettiva.
La performance musicale di Atoloi accompagnato dai visual del media artist Giorgio Funaro concluderanno l’evento con un viaggio introspettivo a cavallo tra il mondo del clubbing e quello della meditazione.

Sempre nel mese di maggio apre “Tales”, open call che chiama a raccolta giovani artisti e creativi under 35 per selezionare tre progetti video. I“racconti”, come suggerisce il nome della call, dovranno focalizzarsi su temi di carattere sociale e culturale, ispirando  un ripensamento nel nostro approccio contemporaneo alla tecnologia e dando voce alla personale visione dell’artista del tempo complesso in cui viviamo.
I tre progetti selezionati riceveranno un premio di € 900,00 ognuno e la possibilità di esporre negli spazi di Daste nei prossimi mesi.

L’ultimo appuntamento è programmato per il 2 luglio con una serata evento pensata per ridefinire gli spazi esterni della ex Centrale. Dalla performance del duo elettronico Planet Opal con i loro suoni cromatici e groove pulsanti, seguirà lo spettacolo del compositore e musicista Neuf Voix con la sua ricerca sonora sul rapporto tra composizione classica e musica elettronica. A completare, una nuova installazione luminosa di MiDi Motori Digitali.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

Serate evento
Tutti gli eventi sono gratuiti, prenotazione vivamente consigliata. È possibile prenotare sull’app DICE (cercando l’evento o raggiungendolo dal link https://link.dice.fm/Z44d187e5f86).

Call
La partecipazione è gratuita. è possibile candidare un proprio lavoro dal 16 maggio fino al 19 giugno compilando il form disponibile su https://www.motoridigitali.org/tales
Ogni attività si svolgerà nel rispetto delle norme vigenti in materia di sicurezza sanitaria.

MiDi – Motori Digitali

MiDi Motori Digitali è una realtà nata a Bergamo nel 2018 che promuove la ricerca di nuovi linguaggi artistici nel campo dell’arte e delle nuove tecnologie e esplora le prospettive future della cultura digitale.

Dalla prima edizione del Festival Zone Digitali a Lumen, evento realizzato nel 2019 in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Bergamo, fino a Mycelium (The Blank – Art Date 2019), MiDi Motori Digitali si divide tra l’organizzazione di eventi con il preciso obiettivo di diffondere la digital art e la produzione di lavori che nascono dal desiderio di sperimentare gli strumenti del digitale. 

INFO
www.motoridigitali.org/cluster
info@motoridigitali.org
tel. 3931764983
FB MiDimotoridigitali
IG midimotoridigitali

DETTAGLI SERATE EVENTO 

SABATO 21 MAGGIO
Daste – Spazio Eventi Indoor

H 21.30
INSTALLAZIONE
BLURRING REALITY di MiDi Motori Digitali

MiDi Motori Digitali propone un’installazione che indaga e mette in discussione il concetto di visione, non solo in quanto percezione di stimoli luminosi, ma anche come esperienza soggettiva.

Una ricerca fatta di apparizioni d’immagini che vediamo o crediamo di aver visto, un’installazione che ricrea uno stato di estasi o di allucinazione, un sogno che mette in dubbio l’idea che esista una sola realtà univocamente conoscibile e non subordinata alla percezione del singolo o della collettività.

H 21.45
LIVE SHOW
ORATORIO VIRTUALE di Alberto Barberis

Alberto Barberis – musica, elettronica dal vivo e immagini
Bera Romairone – sassofonista
Rajan Craveri – Algoritmi 3D

Oratorio Virtuale è una rielaborazione elettroacustica dell’oratorio barocco “San Giovanni Battista” composto nel 1675 da Alessandro Stradella. Un’esperienza A/V di forte impatto emotivo, che esplode come atto di ribellione di forze ancestrali e proto-umane. Forze naturali ineluttabili, sempre capaci di rinnovarsi, superando anche il dominio ipertecnologico dei nostri tempi.
Nei 7 movimenti dell’Oratorio Virtuale, frammenti della musica barocca originaria subiscono processi di trasfigurazione elettronica, mentre gli elementi compositivi classici vengono rimodellati in forma ibrida acustica ed elettronica. Insieme, le immagini dei suoni originali generano un sistema di particelle visive in evoluzione in tempo reale. La fisica dei suoni antichi abita così un nuovo spazio virtuale 3D ipertecnologico, che sostiene e sostiene la metamorfosi elettro-musicale dello storytelling originario, conferendogli una rinnovata forza espressiva.
Presentato in anteprima a Genova (IT) per Electropark Festival (coprodotto con Le Strade del Suono e Le vie del Barocco), Oratorio Virtuale è stato rappresentato in diverse occasioni a livello internazionale (Italia, Svizzera, Russia e Spagna).

Alberto Barberis è attivo come compositore, performer elettroacustico, code artist e sound engineer, principalmente nei campi della musica contemporanea ed elettronica, dell’arte digitale e delle installazioni AV. Parallelamente alla sua attività artistica internazionale (Biennale Musica di Venezia – IT, MCME – RUS, ElectroPark – IT, Lugano In Scena – CH, Afekt – ET, ecc.) è docente di Musica Elettronica e Live Electronics al Conservatorio della Svizzera Italiana (Lugano – CH). Ha studiato chitarra classica, composizione musicale, cinema e ingegneria dei media, mescolando queste conoscenze in un’estetica personale, dove combina strumenti acustici, dispositivi elettronici, musica classica, musica elettronica sperimentale, arte digitale e programmazione alla ricerca di una techno profonda e commovente (bio)emotività logica.
www.albertobarberis.it
IG https://www.instagram.com/alberto_barberis/
FB https://www.facebook.com/www.albertobarberis.it

Bera Romairone è una sassofonista italo-argentina particolarmente attiva nel campo della creazione contemporanea. Dopo aver conseguito il diploma in Arti Musicali presso l’Università Nazionale d’Arte di Buenos Aires, si è specializzata in Olanda, Francia e Svizzera, diplomandosi al Master in Interpretazione e Pedagogia presso la Haute École de Musique di Losanna (CH). Insegnante di sassofono in Svizzera, si esibisce in numerosi importanti festival di musica classica e contemporanea. È direttrice artistica, fondatrice e sassofonista dell’ensemble Awkas.
www.beraromairone.com
IG https://www.instagram.com/bera.romairone/
FB https://www.facebook.com/beraromairone/

Rajan Craveri è specializzato nella creazione di sistemi interattivi per l’arte e nella generazione ed elaborazione di immagini in tempo reale. Si diploma alla Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi di Milano e approfondisce gli studi a New York, Porto e Bergen. Collabora costantemente con coreografi, compositori, musicisti, danzatori, registi, poeti, per la produzione di performance e installazioni multimediali. Ama la collaborazione, la performance art e la natura, in particolare il mondo delle api.
www.spaziomicron.it/

H 22.45 – Spazio Eventi Indoor
DJSET
Atoloi + Giorgio Funaro

Devoto della natura, Atoloi esplora il suono creando un morbido amalgama di layer attraverso l’utilizzo di sintetizzatori, field-recordings e samples creati ad hoc.

Nelle sue produzioni traspare la costante ricerca di una profondità sonora nel quale far smarrire l’ascoltatore in un denso viaggio introspettivo a cavallo tra il mondo del clubbing e quello della meditazione.
IG https://www.instagram.com/_atoloi/
FB https://www.facebook.com/Atoloi.Music

Movimento, luce, video e spazio sono elementi chiave del pensiero progettuale di Giorgio Funaro, new media artist che lavora creando installazioni e ambienti, perlopiù immersivi. Il suo intento è quello di creare ambienti surreali che possano spingere l’osservatore verso una sensazione di alienazione generata da una visione insolita ma efficace.
IG https://www.instagram.com/funar.o/
FB https://www.facebook.com/FunaroG

SABATO 2 LUGLIO
Daste – Spazio Eventi Outdoor

H 21.00
INSTALLAZIONE
CAMPO TOTALE di MiDi Motori Digitali

L’installazione propone, attraverso stimoli uniformi e input non strutturati, un’esperienza che porta lo spettatore al raggiungimento della perdita totale di ogni riferimento. Una ridefinizione dello spazio e del tempo che si dilatano sotto l’azione di luce che si fa materia.

H 21.45
LIVE SHOW
Planet Opal

Suoni cromatici e groove pulsanti, ispirati da Soulwax, Jean-Michel Jarre, New Order e Battles, il duo è stato selezionato per il MENT di Lubjana, MiAmi, Mag Festival, S.E.I. Festival, Sherwood in apertura a Cosmo e Mondo Festival (New York)! Tra i fan dei Planet Opal un grande dell’elettronica contemporanea: Populous! Il live è semplicemente travolgente.

H 22.45
LIVE SHOW
Neuf Voix

Neuf Voix (pseudonimo di Elvio Seta) è un compositore e musicista italiano. I suoi principali obiettivi musicali e artistici sono sempre stati incentrati sulla sintesi sonora e sul rapporto tra composizione classica (dodecafonica in particolare) e musica elettronica. Ha sempre avuto un focus particolare sullo stile compositivo dei primi anni ’70, gli anni in cui il sintetizzatore divenne protagonista di composizioni realizzate dai migliori musicisti sperimentali dell’epoca. Questa passione vitale lo spinge a collezionare rari sintetizzatori vintage e modulari durante la sua adolescenza, rendendoli il fulcro delle sue composizioni e delle sue esibizioni dal vivo.

Dopo aver studiato composizione e tastiere elettroniche al Conservatorio di Pescara, si trasferisce a Berlino all’età di 18 anni per proseguire la sua ricerca musicale sulla musica classica e sperimentale tedesca. Due anni dopo torna in Italia per conseguire un Master in sintesi sonora avanzata con l’acclamato maestro Enrico Cosimi, a Roma. Si trasferisce poi a Milano nel 2015, dove risiede ancora oggi con il suo studio.

Negli ultimi anni si è esibito in numerosi spettacoli dal vivo, sempre circondato dai suoi sintetizzatori analogici, proponendo sia sue composizioni che altri lavori come il capolavoro elettronico Oxygène del 1976 di Jean-Michel Jarre, da lui interamente riarrangiato per l’esibizione alla Triennale di Milano nel 2021. L’alias Neuf Voix (“nove voci”) è ispirato alla storia dei 9 famosi oscillatori dello “Studio di Fonologia Musicale RAI” di Milano, aperto nel 1955 dall’idea di Luciano Berio e Bruno Maderna di sperimentare sui primi esempi di elettronica musica e musica concreta.

DETTAGLI OPEN CALL PER ARTISTI UNDER 35

TALES: RACCONTI DAL TEMPO CHE VIVIAMO

Open call che chiama a raccolta giovani artisti e creativi under 35 per selezionare tre progetti video. I “racconti”, come suggerisce il nome della call, dovranno focalizzarsi su temi di carattere sociale e culturale, ispirando  un ripensamento nel nostro approccio contemporaneo alla tecnologia e dando voce alla personale visione dell’artista del tempo complesso in cui viviamo.

I tre progetti selezionati riceveranno un premio di € 900,00 ognuno e la possibilità di esporre negli spazi di Daste nei prossimi mesi.

TALES è la open call pensata per giovani artisti under 35 con l’obiettivo di dare voce alla loro personale visione del complesso tempo in cui viviamo e che, al contempo, pone la questione su cosa costituisce un essere umano nel mondo digitale.

TALES ricerca progetti artistici che riflettano su questioni di carattere sociale e culturale presenti nella nostra società e che ispirino un ripensamento nel nostro approccio contemporaneo alla tecnologia.

TALES è un’azione di CLUSTER, iniziativa voluta dal Comune di Bergamo – Assessorato alla Cultura, realizzata nell’ambito del progetto Legami Urbani del Comune di Bergamo con il sostegno della Presidenza del Consiglio dei Ministri e curata da MiDi – Motori Digitali in collaborazione con Daste Bergamo.

CONDIZIONI

La call selezionerà tre progetti con premio di € 900,00 lordi ognuno.

La partecipazione alla call è gratuita. Possono partecipare giovani artisti e creativi che, alla data di pubblicazione del bando, abbiano età compresa tra i 18 e 35 anni e provenienti da tutto il territorio Italiano (a parità di condizioni verrà data la precedenza a progetti proposti da artisti residenti sui territori Bergamasco e Bresciano, nell’ottica di incentivare le collaborazioni in vista di Bergamo-Brescia Capitale italiana della Cultura 2023). È possibile partecipare singolarmente o in gruppo (l’età media dei partecipanti dovrà essere compresa tra i 18 e i 35 anni). 
Ogni partecipante potrà candidare una o più opere (se queste si considerino di una stessa serie e coerenti in un progetto unitario).

Sono accettati solo progetti il cui l’output finale sia video. Sono ammesse opere video il cui processo di realizzazione comprenda grafica, motion graphics, 3D, stop motion, animazione, AI, ecc. senza preclusione di tecnica; saranno anzi valorizzati progetti computer generated in cui abbia rilievo la sperimentazione tecnologica. Sono inoltre ammessi brevi clip, loop, cortometraggi, ecc.

Sono accettati progetti realizzati per ricerca personale o comunque non ha fine commerciale. Saranno accettate proposte sia di lavori creati appositamente per la presente call, sia di lavori già realizzati dal proponente.

Ogni opera proposta dovrà essere coerente della linea tematica descritta, volutamente ampia e libera di interpretazione dalla visione del/dei candidati nella sua interezza o di una particolarità.

COME PARTECIPARE

La presentazione del progetto dev’essere corredata da una descrizione accurata del lavoro, dal CV e dal portfolio del/dei candidato/i, oltre che dal lavoro stesso che va trasmesso inviando un link al quale la giuria possa visionarlo.

La presentazione dei progetti avviene tramite la compilazione e l’invio dei materiali al form compilato in tutte le sue parti entro e non oltre il 19 giugno ore 12.00 (salvo eventuali proroghe).

La presentazione del progetto dev’essere corredato da una descrizione accurata del lavoro, del CV e del portfolio del/dei candidato/i oltre che del lavoro stesso che va trasmesso inviando un link dove la giuria possa visionarlo (link a youtube, video, drive o altra piattaforma accessibile alla giuria). In caso di vincita, il candidato dovrà successivamente trasmettere i file per l’esposizione in accordo con i referenti tecnici di MiDi Motori Digitali. 

ESPOSIZIONE

I progetti selezionati verranno esposti all’interno degli spazi di Daste Bergamo (via Daste e Spalenga, 13-15). L’esposizione sarà curata da MiDi Motori Digitali secondo forme installative coerenti con i progetti presentati e pertanto pensati con i candidati selezionati. MiDi Motori Digitali si impegna inoltre all’adeguamento tecnico per quanto concerne l’esposizione del lavoro. Le opere presentate potrebbero essere riadattate a seconda delle esigenze logistiche dello spazio.

VALUTAZIONE

I progetti saranno valutati in base a capacità di interpretazione del tema, qualità e valore del progetto, originalità e sperimentazione di tecniche, linguaggi e strumenti, oltre che sulla base del lavoro pregresso del proponente e quindi sulla valutazione del CV, del portfolio e della sua ricerca. I progetti candidati verranno valutati e selezionati da una giuria costituita da membri interni di MiDi Motori Digitali, da un rappresentante di Daste Bergamo, da un esperto esterno del settore della New Media Art e da un rappresentante di un’istituzione culturale della città.

Inoltre, la giuria si riserva di contattare gli/le autori/autrici per approfondire il progetto.

TEMPI

Apertura call: 16 maggio
Chiusura call: 19 giugno
Annuncio vincitori: 2 luglio
Vernissage e inizio esposizione: 5 luglio
Fine esposizione: 31 luglio

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI