Quantcast
Bergamo sceglie l'energia green: "L’elettricità degli spazi comunali da sole fonti rinnovabili" - BergamoNews
Palafrizzoni

Bergamo sceglie l’energia green: “L’elettricità degli spazi comunali da sole fonti rinnovabili”

La decisione presa durante la Giunta del 12 maggio, dopo che Bergamo è stata scelta tra le 100 città europee chiamate a guidare la sfida urbana alla decarbonizzazione e alla riqualificazione ecologica entro il 2030

Bergamo. Palafrizzoni sceglie l’energia green: da oggi in poi, l’elettricità degli spazi di competenza del Comune di Bergamo proverrà da sole fonti rinnovabili, con l’attivazione della cosiddetta ‘Opzione Verde’ nell’ambito dei nuovi contratti di fornitura di energia elettrica.

La decisione è stata presa durante la Giunta dello scorso 12 maggio: il Comune ha deciso di approfittare – rinnovando proprio in questi giorni i contratti di fornitura in scadenza – della nuova offerta per l’energia elettrica per le Pubbliche Amministrazioni, messa a disposizione dalla centrale acquisti della pubblica amministrazione italiana.

Per energia verde si intende l’energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili non fossili, vale a dire energia eolica, solare, aerotermica, geotermica, idrotermica e oceanica, idraulica, biomassa, gas di discarica, gas residuati dai processi di depurazione e biogas.

L’energia green non ha un costo maggiore rispetto a quella proveniente da fonti fossili e la maggior parte dei fornitori green non applica tariffe superiori a quelle dei fornitori tradizionali. Per questo motivo l’opzione energia verde diventa sempre più appetibile per tutti quegli enti (pubblici e privati) che vogliono ridurre l’impatto ambientale.

Bergamo è stata recentemente scelta, insieme ad altre 8 città italiane (Bologna, Firenze, Milano, Padova, Parma, Prato, Roma e Torino), tra le 100 città europee chiamate a guidare la sfida urbana alla decarbonizzazione e alla riqualificazione ecologica entro il prossimo 2030.

La decisione di attivare l’Opzione Verde è un piccolo tassello, quindi, di quell’ampio piano di intervento che Bergamo sta sviluppando per centrare l’obiettivo entro i prossimi 8 anni.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI