Quantcast
Consiglio nazionale universitari: Lubrini e Vavassori i candidati di UniBg. Uni+ sostiene Mondini (Udu) - BergamoNews
Le elezioni

Consiglio nazionale universitari: Lubrini e Vavassori i candidati di UniBg. Uni+ sostiene Mondini (Udu)

L’Università di Bergamo allestirà i propri seggi, e sarà anche rappresentata alle urne da due suoi studenti. Si tratta di Maddalena Lubrini (Azione Universitaria) e Simone Vavassori (Primavera degli Studenti). Nessun candidato invece per la lista di rappresentanza Uni+, che sostiene Luca Mondini di Udu (Unione degli Universitari)

Bergamo. Anche le università sono chiamate alle urne. Si avvicinano le elezioni per il rinnovo del Cnsu, il Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari, l’organo di rappresentanza studentesca interlocutore del Miur con potere di proposta su tutto quanto riguarda il mondo universitario. Le votazioni si svolgeranno martedì 17 e mercoledì 18 dalle 9 alle 18 e giovedì 19 maggio dalle 9 alle 14 in tutti gli atenei italiani per l’elezione dei membri del consiglio.

Anche l’Università di Bergamo allestirà i propri seggi, e sarà anche rappresentata alle urne da due suoi studenti. Si tratta di Maddalena Lubrini (Azione Universitaria) e Simone Vavassori (Primavera degli Studenti). Nessun candidato invece per la lista di rappresentanza Uni+, che sostiene Luca Mondini di Udu (Unione degli Universitari).

Il Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari è composto da 30 membri, di cui 28 tra gli studenti, 1 componente fra gli iscritti ai corsi di specializzazione e 1 tra i dottorandi.
In UniBg si vota nelle sedi di via dei Caniana (aula 16), di via Pignolo (aula 10) e di viale Marconi a Dalmine (aula B101).
Per quanto riguarda gli studenti sono sei le liste che hanno depositato la candidatura: Obiettivo Studenti – Lista Aperta – Ateneo Studenti (lista 1); Unione degli Universitari (Udu) con il sostegno di Uni+ (lista 2); Azione Universitaria (lista 3); Studenti Indipendenti – Link (lista 4); Primavera degli Studenti (lista 5) e UniLab Svoltastudenti (lista 6).
Abbiamo intervistato i due candidati dell’UniBg e il candidato sostenuto da Uni+.

Generico maggio 2022
Maddalena Lubrini

Maddalena Lubrini (Azione Universitaria)
Maddalena ha 25 anni, vive a Gorle ed è al secondo anno della magistrale in Management, Finanza e International Business. Dal 2021 è rappresentante degli studenti in commissione paritetica per il dipartimento di Scienze Aziendali. “Sono sempre stata attiva nel mio corso di studi – dice Maddalena -. Il percorso è stato faticoso ma ho visto come gli studenti apprezzano nel momento in cui ti sforzi per aiutarli”.
Per lei sono tre le priorità sulle quali lavorare: “Il primo aspetto concerne l’apertura in tutti gli atenei d’Italia di uno sportello psicologico gratuito per gli studenti. L’idea nasce non solo dal periodo post pandemico, che con il ritorno in presenza in università ha aumentato il fattore dell’ansia sociale, con molti ragazzi che fanno fatica a ritornare in aula e molti che non hanno nemmeno mai vissuto l’università, ma anche dalle problematiche antecedenti al lockdown. I dati sulla depressione degli studenti italiani già prima della pandemia erano molto superiori rispetto ai livelli europei”. Il secondo aspetto è invece di natura più amministrativa. “Riguarda l’istituzione del Garante degli studenti, una figura super partes con il compito di portare avanti le segnalazioni degli universitari. Molte volte infatti le segnalazioni finiscono nel nulla proprio perché manca un ufficio specifico dedicato”. Al terzo posto c’è il mondo del lavoro. “Spessissimo ci capita di ricevere offerte di lavoro post laurea a condizioni degradanti: tirocini gratuiti di sei mesi o un anno nonostante nel nostro percorso di studi abbiamo già svolto tirocini formativi e acquisito competenze. Ma cambiare le cose è possibile nel momento in cui l’Università assume la funzione di ente che certifica queste competenze, un compito che finora non ha assunto”.

Generico maggio 2022
Simone Vavassori

Simone Vavassori (Primavera degli Studenti)
Simone ha 20 anni, vive a Curno, è al secondo anno di Giurisprudenza ed è senatore accademico in UniBg. “Ho iniziato a fare rappresentanza partendo dalle scuole superiori con la consulta degli studenti fino ad assumere, nel 2021, l’incarico che ricopro attualmente. Penso che la rappresentanza sia un mezzo per trovare una mediazione tra le parti e per aiutare le persone. La sfida sarebbe rappresentare l’Università di Bergamo in Consiglio Nazionale”. Simone si batterà soprattutto su un punto, quello che reputa anche di più facile attuazione, ovvero il mantenimento delle registrazioni delle lezioni: “L’anno prossimo si tornerà in presenza ma penso ci voglia una regolamentazione delle registrazioni. Mantenerle è utile affinché quando un professore durante la lezione parla velocemente, o quando uno studente lavoratore deve assentarsi, possa usufruire delle registrazioni migliorando così la propria didattica. Ci sono poi facoltà come ingegneria dove le lezioni, immagino, sono molto dettagliate e necessitano un maggiore riascolto”. Il secondo punto è condiviso con la collega Lubrini: “Vogliamo che venga istituito lo psicologo gratuito. In UniBg c’è già, da quest’anno l’Università ha promosso questo sportello, ma il Cnsu rappresenta tutte le università italiane e non tutte hanno questa figura. Per questo vogliamo portare anche nelle altre università questo servizio, molto utile, come avviene alle scuole superiori dove i ragazzi in difficoltà vengono aiutati”. Infine la rimodulazione delle tasse. “Siamo per una tassazione progressiva, come avviene a Milano in Bicocca, e non per scaglioni Isee. La tassazione progressiva potrebbe portare un risparmio per le famiglie e anche per gli atenei, permettendo una migliore distribuzione delle risorse economiche”.

Generico maggio 2022
Luca Mondini

Luca Mondini (Unione degli Universitari)
Luca, 24 anni, è di Borgo di Terzo ma studia alla Statale di Milano dove è al primo anno della magistrale in Amministrazione e Politiche Pubbliche ed è rappresentante degli studenti. Non è dunque uno studente dell’UniBg, ma può contare sull’appoggio dei rappresentanti di Uni+, la lista di governo dell’ateneo bergamasco.
“Faccio da sempre parte di Udu, il sindacato studentesco nazionale più importante, presente in oltre 45 città italiane e che dal 2013 ha la presidenza del Cnsu. Sono consigliere comunale a Borgo di Terzo e mi porto dietro questa esperienza: sia in università che nel mo piccolo comune mi piace provare a mettermi in campo attivamente per fare qualcosa”. Al centro del suo programma ci sono tre punti. Il primo è l’innalzamento della no tax area. “Da anni è un tema sempre più importante sia nelle rappresentanze che all’attenzione del Ministero. Quest’anno è stata alzata a 22 mila euro ma l’idea dell’Udu è di portarla a 30 mila, anche sulla scorta delle parole dell’ex ministro Manfredi. Può sembrare utopico e molto complesso farlo, è una spesa importante, ma c’è la possibilità e crediamo debba essere fatto, per il momento che stiamo vivendo ma soprattutto perché crediamo che l’università debba essere inclusiva e accessibile”. Non meno importante il tema della didattica a distanza. “Le università ora stanno andando vero un rientro in presenza totale. Questo significherebbe eliminare registrazioni e lezioni in streaming, ma noi riteniamo che avere a disposizione un supporto didattico che permetta di seguire le lezioni anche nei giorni successivi sarebbe importante, consci delle difficoltà di tanti studenti, sia economiche ma anche di tempo e spostamento (penso in primo luogo ai pendolari come me). Fermo restando che il valore della presenza è fondamentale”. Infine i tirocini. “Noi crediamo che la voglia dei giovani di lavorare ci sia ma che sia scorretto che i tirocini vengano gestiti senza porre un’attenzione concreta ai diritti degli studenti: quindi che sia prevista una retribuzione, un rimborso delle spese, e che il tirocinio sia davvero un’esperienza formativa e non venga sfruttato per coprire le carenze nel posto di lavoro”.

Si candidano invece tra gli specializzandi Silvia de Tomaso, Pierluigi Donia e Giancosimo Mancini. Un solo candidato per rappresentare i dottorandi, ovvero Davide Clementi.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI