Quantcast
Alpini, dopo l'articolo pubblicato da BgNews chieste le dimissioni dell'assessore Cimmino - BergamoNews
Il caso

Alpini, dopo l’articolo pubblicato da BgNews chieste le dimissioni dell’assessore Cimmino

Dopo l'articolo pubblicato da Bergamonews dell'alpino e storico Marco Cimmino, il gruppo civico "Cittadinanza Attiva - Alzano Viva" ha chiesto le dimissioni di Cimmino che è assessore alla cultura del Comune di Alzano Lombardo

Alzano Lombardo. La polemica sull’Adunata degli Alpini di domenica scorsa a Rimini prosegue. Dopo l’articolo pubblicato da Bergamonews dell’alpino e storico Marco Cimmino, il gruppo civico “Cittadinanza Attiva – Alzano Viva” ha chiesto le dimissioni di Cimmino che è assessore alla cultura del Comune di Alzano Lombardo.

“Senza entrare nel merito dell’intero articolo, c’è un passaggio per noi gravissimo – scrive Simonetta Fiaccadori di Cittadinanza Attiva – Alzano Viva” -. Secondo Cimmino fischiare, apostrofare, fare gesti osceni, alludere ad inviti sessuali, commentare il fisico di una ragazza, fare appezzamenti volgari o avances persistenti o domande invadenti, ( questo è il cat calling), magari anche in gruppo, non è una molestia, anzi “ce ne corre”. Ci sono parole che pesano come macigni. Quelle dell’assessore Marco Cimmino, proprio per il suo ruolo di intellettuale in grado di padroneggiare scientemente il linguaggio, dobbiamo ritenerle pienamente volute e quindi pesantissime. Hanno tutta la pesantezza di un retaggio patriarcale deleterio che si abbatte sulle vittime. Mentre, in merito al cat calling, c’è solo un blando biasimo rivolto agli alpini “belli bevuti” attraverso un eufemismo fraterno: ‘i miei polli qualche volta credono di essere galli’. Ecco, Cimmino è preoccupante perché quando dice certe cose non è neanche bello bevuto! L’assessore alla cultura non lo può fare: la sua è una cultura che non deve diffondersi”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
adunata degli alpini
La presa di posizione
Parte da Bergamo mozione della Lega “per sostenere gli Alpini in ogni Comune” dopo il caso molestie
alpini rimini gori amaglio
L'intervento
Alpini, molestie e polemiche: “Serve una leva civica obbligatoria che insegni i valori”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI