Quantcast
"Da Clara. Generiamo futuro", Clusone guarda alle sfide di domani - BergamoNews
L'iniziativa

“Da Clara. Generiamo futuro”, Clusone guarda alle sfide di domani

L'appuntamento è da venerdì 13 a domenica 15 maggio

Clusone. A Clusone la Fondazione Scuola dell’Infanzia Clara Maffei organizza il suo primo Festival, “Da Clara. Generiamo futuro”, che si terrà nelle giornate del 13, 14 e 15 maggio.

La Presidente Isabella Seghezzi racconta come è partita l’iniziativa “Da sempre, la Fondazione si occupa di servizi per l’Infanzia.I bambini riempiono i nostri progetti, le nostre idee, i nostri spazi. Per questo, abbiamo pensato di organizzare un Festival, una festa, che fosse anche un’occasione di scambio e di attenta riflessione per interrogarci sulle sfide che ci attendono. Alla base c’è la volontà di capire cosa possiamo fare –tutti insieme– per sostenere le giovani famiglie che investono nel futuro e di metterci in gioco per costruire un territorio accogliente per loro e per i bambini che verranno”.

Il Festival, strutturato in tre giornate, vede la partecipazione di relatori di rilievo nazionale.

In particolare, l’apertura del Festival è prevista per venerdì 13 maggio alle 17,30 con il conferimento al Comune di Clusone della certificazione “Comune Amico delle Famiglie” direttamente da parte di Luciano Malfer, direttore dell’Agenzia per la famiglia di Trento.

Introdurre il Festival, ospitando questo momento è insieme motivo di orgoglio e un impegno nei confronti delle famiglie che già riconoscono alla Fondazione la loro fiducia: “Siamo davvero orgogliosi di ospitare, nella nostra scuola, un momento così importante per tutta la comunità clusonese. “C’è un posto per noi” è il manifesto del nostro progetto educativo e racchiude la scelta di esserci, al fianco delle famiglie. Non possiamo, quindi, che sentirci totalmente coinvolti in un progetto così ambizioso”.

Sempre Venerdì 13 maggio, alle 21,è in programma una serata rivolta ai genitori con il noto pedagogista Johnny Dotti, promotore della cultura della “Generatività sociale”, sull’ “Educarci ad educare”.

Mentre sabato 14 maggio l’evento centrale del Festival con la relazione del professor Gian Carlo Blangiardo, presidente dell’Istat, dal titolo “La denatalità: tendenze, prospettive e problematiche. Dal panorama nazionale alla specificità delle Valli Seriana e di Scalve”. A seguire una tavola rotonda con gli interventi di Giovanni Battista Sertori, presidente ADASM-FISM Bergamo; Regina Maroncelli, presidente ELFAC, Federazione europea delle famiglie numerose; Jacopo Scandella, consigliere regionale della Lombardia; Flavia Bigoni, assessora a politiche sociali, istruzione e famiglia del Comune di Clusone e Presidente dell’Ambito 9 Alta Valle Seriana e Valle di Scalve.

“La disponibilità ricevuta da parte del professor Blangiardo, presidente nazionale dell’ISTAT, ci permetterà di trattare una tematica urgente, quella del calo delle nascite, con un approfondimento serio e mirato sulla nostra Valle. Lo faremo alla presenza di sindaci, amministratori locali, presidenti di enti e associazioni e operatori del settore. E’ tempo di sedersi e affrontare seriamente il problema ed è necessario farlo insieme. Non possiamo più permetterci di rinviare. Serve una strategia comune. Diversamente il nostro territorio rischia, ancor più di altri, di spopolarsi e di perdere servizi. Non vogliamo diventare terra arida, ma generare futuro”.

Il Festival si concluderà domenica 15, giornata interamente dedicata alle famiglie. Nella mattina si svolgerà la messa al Santuario del Paradiso animata dai bambini, nel pomeriggio la proposta è quella del “Cortile delle meraviglie di Clara”, con laboratori di musica e circo per i più piccoli.

Gli eventi avranno luogo alla sede della Fondazione Scuola dell’Infanzia Clara Maffei, a Clusone, Via Roma n.10.

“Si tratta di un evento importante, a cui teniamo molto e che ha richiesto tante energie. E’un invito che rivolgiamo a tutta la comunità. Gli eventi sono aperti a tutte le nostre famiglie, alla cittadinanza e a quanti possano avere interesse rispetto alle tematiche trattate”. – conclude la Presidente Isabella Seghezzi.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI