Quantcast
La cicogna sceglie Cerete: 4 nati in una settimana, unico paese in Val Seriana in controtendenza - BergamoNews
La buona notizia

La cicogna sceglie Cerete: 4 nati in una settimana, unico paese in Val Seriana in controtendenza

Una bellissima notizia per Cerete, che da qualche anno, dal 2017 per la precisione, è diventato un Comune “amico della famiglia”, un marchio che identifica un’amministrazione comunale attenta al target "family", promuovendo politiche e servizi a favore delle famiglie

Cerete. Un’emorragia continua. Sempre meno abitanti in Val Seriana. Il Covid di suo ha dato un’ulteriore mazzata.

Guardando i dati dal 2020 al 2022 il calo di abitanti è impressionante. Nembro ha perso 227 abitanti, Albino 158, Casnigo, che ha soltanto 3100 abitanti, ne ha persi 104, il numero più alto
in proporzione agli abitanti, Gandino che ha poco più di 5000 abitanti ne ha persi 171, Gazzaniga 105, Costa Volpino perde qualcosa come 173 abitanti, grossa emorragia anche per l’Alta Valle Seriana, soprattutto Valbondione e Piario. In generale tutta la Val Seriana annaspa e parecchio.

Inverno demografico dunque? Un paese in controtendenza è Cerete dove anzi, la primavera è arrivata con un fiocchi azzurri. La cicogna infatti ad aprile è volata sopra il paese della Val Seriana
(ma è già Val Borlezza) per ben quattro volte in una sola settimana. E in tutti e quattro i suoi viaggi ha lasciato un maschietto.

Daniele Polonia, Mirco Peroni, Lorenzo Ferro, Edoardo Bigoni sono i nomi dei quattro bambini nati a Cerete nelle scorse settimane per la gioia delle famiglie, della comunità e del sindaco Cinzia Locatelli, che ne ha subito dato notizia.

Insomma è proprio il caso di dirlo: se l’Italia è un paese che sta invecchiando sempre di più, Cerete sembra proprio andare in controtendenza. Un evento che potremmo definire storico, soprattutto se parliamo di un paese così piccolo con i suoi 1.599 abitanti (è in crescita: i dati ci dicono che a fine 2019 erano 1.586, mentre a fine 2020 sono saliti a 1.589) e su un territorio in cui lo spopolamento sta diventando sempre più evidente. Ma teniamo i riflettori puntati sulle nascite, perché non solo in una sola settimana sono nati quattro bambini, ma in questi primi mesi del 2022 in totale sono sei le nascite e pareggiano il totale di quelle del 2021.

Una bellissima notizia per Cerete, che da qualche anno, dal 2017 per la precisione, è diventato un Comune “amico della famiglia”, un marchio che identifica un’amministrazione comunale attenta al target “family”, promuovendo politiche e servizi a favore delle famiglie. E così mentre in tutta la Val Seriana il calo demografico fa presagire un grave spopolamento, la piccola Cerete va in controtendenza.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI