Quantcast
Caso sale Lan alla Camera, il Governo: "Al lavoro per normare il settore e federazione del gaming" - BergamoNews
L'interrogazione

Caso sale Lan alla Camera, il Governo: “Al lavoro per normare il settore e federazione del gaming”

Lo ha spiegato il sottosegretario del Mef Federico Freni rispondendo a un'interrogazione illustrata dal deputato bergamasco Daniele Belotti

Il caso della chiusura di alcune sale Lan ed eSports approda alla Camera, con un’interrogazione a risposta immediata in Commissione Finanze proposta da Giulio Centemero (Lega) e illustrata dal collega bergamasco Daniele Belotti. 

“I Monopoli sabato scorso hanno organizzato un blitz in 4 grandi sale di eSport, riscontrando apparecchiature non omologate – ha spiegato Belotti al sottosegretario del Mef Federico Freni -. Il punto è questo: esiste un’omologazione per i pc di eSport? No. Eppure, i Monopoli dopo l’esposto del titolare di una sala giochi tradizionale hanno mandato gli ispettori a sequestrare tutto, con multe da 5mila a 50mila euro ad apparecchio. All’eSports Palace di Bergamo sono 40 le apparecchiature sequestrate (37, per la precisione ndr). Spero che queste sanzioni, compreso il sequestro, possano essere sospese per almeno 90 giorni visto che non c’è normativa chiara. Un mese fa Sport e Salute ha presentato un progetto per incentivare gli eSports e pochi giorni dopo i Monopoli hanno messo in ginocchio il settore. Un paradosso. Sembra quasi di assistere un derby tra Salute e Sport e ADM. Le soluzioni sono due: o si chiude il mondo degli eSports o si approfitta del momento per regolamentarlo. Spero prevalga il buon senso”.

Belotti ha fatto notare come al momento non ci sia una norma precisa e che quella in vigore fa riferimento agli elettrogrammofoni, flipper e gioco elettromeccanico dei dardi “che qualcuno non ha neanche mai visto perchè ha meno di 35 anni”.

Dal canto suo il Governo ha replicato individuando due macrosoluzioni sulle quali starebbe lavorando: da un lato iniziative normative per garantire in tempi brevi una stabile regolamentazione del settore e conseguente valutazione con l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli dell’opportunità delle misure intraprese; dall’altro, invece, un dialogo con il Coni per l’istituzione di una Federazione del gaming sportivo competitivo.

“Sulla vicenda serve un supplemento di istruttoria e quindi chiede il rinvio del caso per rispondere puntualmente sui fatti citati dall’interrogante – ha risposto Freni – . Tuttavia, il governo si riserva, quindi, di valutare tutte le iniziative normative più opportune al fine di garantire in tempi ragionevoli un’efficace e stabile regolamentazione del settore, riconoscendogli autonoma rilevanza, anche valutando, di concerto con il Coni l’istituzione di una Federazione che sovraintenda all’organizzazione del gaming sportivo competitivo. Da ultimo, nelle more della definizione di tale quadro normativo, il Governo si riserva anche di valutare, di concerto con l’agenzia delle Dogane e dei Monopoli, l’opportunità delle misure intraprese”.

“Siamo soddisfatti dell’apertura del Ministero dell’Economia e delle Finanze, per voce del sottosegretario Federico Freni, sulla volontà di regolamentare al più presto il settore degli eSport, lo sport elettronico – hanno commentato dalla Lega Giulio Centemero, Daniele Belotti e Simona Pergreffi – Non esiste ancora una disciplina che regola l’omologazione di queste apparecchiature: il mondo degli sport elettronici, ad oggi, è infatti ancora privo in Italia di una legislazione ad hoc, nonostante occupi migliaia di lavoratori e con un seguito di milioni di appassionati. Sia in Italia che in tutta Europa si registra una crescita esponenziale delle discipline eSportive, tanto da debuttare alle Olimpiadi probabilmente già nella prossima edizione del 2024. Confidiamo nella disponibilità espressa dal sottosegretario Freni affinché, già dai prossimi gironi, possa essere istituito un tavolo tecnico coinvolgendo gli operatori del settore e il Coni e nel frattempo sospese le pesantissime sanzioni erogate in attesa di un chiarimento normativo”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
Esport palace bergamo
Il caso
Doccia gelata sulle sale Lan ed eSports: sequestrate. I gestori di Bergamo: “Scioccati, ora servono regole certe”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI