Lieto fine

Cade in un dirupo di 60 metri: fioraia di Gandino ritrovata grazie al suo cane eroe

Marilena Facchini era uscita per una passeggiata con il suo amato Shiva, che col suo abbaiare ha permesso ai soccorritori di individuarla

Gandino. È stata ritrovata grazie al suo cane eroe Marilena Facchini, la fioraia di 55 anni scomparsa mercoledì (4 maggio) nei pressi del Laghetto Corrado. La donna si era recata lì per una passeggiata proprio con il suo amato Shiva, che alla fine è stato fondamentale per permettere ai soccorritori di individuarla in fondo al dirupo di 60 metri dove era caduta.

L’allarme era scattato verso mezzogiorno dopo che la donna non si era presentata ad alcuni appuntamenti. Dalle testimonianze raccolte è emerso che un conoscente l’aveva incrociata in mattinata poco distante dalla Fonte dei Nonni, proprio nei pressi del Corrado.

Sul posto, con il coordinamento dei Carabinieri, sono arrivati i Vigili del Fuoco, il Soccorso Alpino, i Volontari Protezione Civile, gli Amici del Laghetto Corrado e il CAI Valgandino. Il sindaco Elio Castelli ha allertato anche l’Associazione Fanti e il Gruppo Alpini.

Il compagno della donna ha provato a chiamarla: lei ha risposto ma senza riuscire parlare in quanto era ferita. A indirizzare chi la stava cercando nel punto esatto è stato il suo cane, che non ha mai smesso di abbaiare ed è stato udito da alcuni residenti della zona, fra Fagioleda e l’imbocco della Valbusa.

Intorno alle 22, dopo una giornata di apprensione, Marilena è stata recuperata in fondo al dirupo di 60 metri dove era caduta, ferita ma viva.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
Marilena Shiva
Il racconto
La fioraia caduta in un dirupo salva grazie al suo cane: “I cellulari si scaricano, gli animali no”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI