Quantcast
Camminata contro il cancro, a Cologno solidarietà in movimento - BergamoNews
L'iniziativa

Camminata contro il cancro, a Cologno solidarietà in movimento fotogallery

L’appuntamento è venerdì 6 maggio: il ricavato sarà devoluto a S.O.S. (Solidarietà in Oncologia San Marco e San Pietro) Onlus

Cologno al Serio. È tutto pronto per la seconda edizione di Molla i tacchi e indossa le sneakers per camminare contro il cancro: l’appuntamento è previsto per venerdì 6 maggio, dalle 20, a Cologno al Serio.

L’iniziativa benefica è promossa da Beautrì Parrucchieri in collaborazione con l’associazione S.O.S. – Solidarietà in Oncologia San Marco e San Pietro, a cui sarà devoluto l’intero ricavato della manifestazione. Il costo di partecipazione è di 5 euro e ai presenti sarà consegnato un gadget simbolico.

Si partirà dal salone, in via Circonvallazione, per una camminata dolce lungo il fossato colognese, al termine della quale i partecipanti potranno godere di un intrattenimento musicale, sfogliando – con la possibilità di acquistare – dei libri creati dal gruppo delle “Amazzoni”, pazienti oncologiche del Policlinico San Marco che condividono l’esperienza della malattia e si supportano reciprocamente. Una serata all’insegna della bellezza dello stare insieme facendo del bene, schierandosi in prima linea a sostegno di una causa sempre attuale e meritevole di grandi attenzioni.

Nel 2019, in occasione della Festa della Donna, la prima edizione dell’iniziativa aveva raccolto più adesioni di quante si potesse immaginare: più di trecento persone e quasi duemila euro devoluti. Numeri importanti per Daniela Modina, titolare del salone Beautrì Parrucchieri, che aveva deciso di organizzare un evento commemorativo in onore di una cliente e amica colpita dalla malattia e scomparsa l’anno prima.

“Da sempre – spiega Modina –, da Beautrì si lavora, prima di tutto, per recare beneficio al cliente. Nel nostro salone io, Sabrina e Giada dedichiamo una cura particolare e molto attenta a pazienti oncologiche e, in generale, a chiunque soffra di anomalie del cuoio capelluto. Lo facciamo perché comprendiamo la difficoltà di guardarsi allo specchio in determinate situazioni e vogliamo che questo disagio diventi invece un punto di forza e sicurezza, un momento più leggero. Perché la bellezza va ben oltre la malattia”.

Nel ricordare l’importanza del suo operato, la titolare sottolinea la crescente domanda di trattamenti e si sofferma sulla pandemia da Covid-19: “Abbiamo atteso tre anni prima di proporre la seconda edizione dell’iniziativa per via dell’emergenza sanitaria. Purtroppo, con il Covid alcune patologie sono state via via trascurate perché sono state stabilite nuove priorità. Ora è fondamentale ripartire e farlo insieme. La camminata di venerdì può essere un’ottima occasione per dimostrare la nostra vicinanza a chi soffre ogni giorno, regalando sorrisi e speranze”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI