L'intervista

Brembate di Sopra premia Martina Fidanza e lei pensa già al Giro: “Fa tappa a Bergamo, voglio arrivare pronta” fotogallery video

Dopo un inizio di stagione molto sfortunato, la campionessa iridata di scratch vuole ben figurare già nella seconda tappa di Nations Cup in programma in Canada dal 12 al 15 maggio

Brembate di Sopra. Il sorriso di Martina Fidanza è pronto ad illuminare nuovamente i velodromi di tutto il mondo.

Alle prese con la riabilitazione dopo l’infortunio patito lo scorso marzo in Belgio, la campionessa iridata di scratch è stata premiata dall’amministrazione comunale di Brembate Sopra la quale ha voluto festeggiare i successi della propria concittadina.

Cresciuta lungo le strade dell’Isola, Fidanza ha ripercorso i propri successi in compagnia di parenti e tecnici che l’hanno accompagnata sin dalle categorie giovanili sino a permetterle di diventare una figura di riferimento per il ciclismo su pista italiano.

“Sicuramente questo è il palcoscenico migliore da solcare perchè mi sento a casa – ha spiegato la portacolori della Cerazit- WNT Pro Cycling -. Purtroppo non è stato un inizio di stagione semplice. A dicembre mi sono dovuta sottoporre a un’operazione al cuore, a cui ha fatto seguito una positività al Covid durante la fase di riabilitazione che mi ha costretto a saltare il ritiro della Nazionale. Oltre a ciò a marzo, durante una delle prime gare su strada, sono caduta e mi sono rotta due vertebre”.

La sfortuna non ha però ridotto la passione di Martina la quale si è rimessa prontamente in sella sfoderando quella caparbietà che da bambina aveva colpito i dirigenti del comitato bergamasco della Federazione Ciclistica Italiana.

“Quando da giovanissima si impuntava di non voler prendere parte alle gare, era difficile convincerla. Bastava che qualcosa non andasse durante la ricognizione del percorso per decidere di non partire” hanno raccontato il responsabile della categoria Giovanissimi Basilio Busetti e il presidente provinciale Claudio Mologni, a cui fanno eco le parole del sindaco Emiliana Giussani: “Siamo particolarmente soddisfatti perchè i successi di Martina si aggiungono a quelli di Simone e Chiara Consonni. Qui in Polisportiva abbiamo sempre cercato di puntare su ogni tipologia di sport e i risultati ora stanno arrivando. Ci auguriamo che Martina possa esser un esempio per molti ragazzi che si approcciano ora a questo mondo”.

Decisa a lasciare il segno nella seconda tappa di Nations Cup in programma dal 12 al 15 maggio a Milton (Canada), la giovane orobica punterà ad esser protagonista al Giro d’Italia Donne che farà tappa a Bergamo.

“È un’edizione che sulla carta mi piace particolarmente, per cui vorrei arrivarci pronta – ha confessato Fidanza -. Ad agosto ci saranno gli Europei di pista e a ottobre i Mondiali per cui c’è tutto il tempo necessario per riprendersi e puntare su questi obiettivi”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI