A cura di

Scuderia Norelli

L'iniziativa

Un viaggio di 14mila chilometri per essere al via della “Valli Bergamasche”

Fra i 250 piloti iscritti al Revival Internazionale in programma il 18 e 19 giugno c'è anche un australiano, Brian Noble che ha già stabilito così un record

Non ha esitato a prenotare un volo e affrontare un viaggio di 14mila chilometri pur di poterne percorrere, in sella a una moto d’epoca, poco più di 100: quelli della “Valli Bergamasche Revival Internazionale 2022” in calendario il 18 e 19 giugno, evento organizzato dalla Scuderia Norelli per far rivivere una competizione di motoregolarità entrata nella leggenda. Ed è stato proprio il fascino “leggendario” dell’appuntamento a spingere Brian Noble, pilota australiano che nel suo curriculum vanta ben quattro partecipazioni alla Sei Giorni Internazionale, a decidere di partire dall’Oceania , il nuovo continente, per atterrare in quello “vecchio” e schierarsi ai nastri di partenza della gara alla quale si sono iscritti 250 piloti i. “Campioni e semplici appassionati provenienti da diversi Paesi d’Europa, come la Francia, presente con 18 partecipanti, la Germania, a quota 16, l’Olanda a 8, e poi via via Spagna, Belgio e Svizzera, ma anche da altri continenti, come nel caso del pilota australiano, appunto, ma anche di uno statunitense”, commenta Enzo Paris che dal giorno d’apertura delle iscrizioni (che si chiuderanno il 19 aprile) ha tenuto costantemente aggiornata la situazione. Un monitoraggio continuo indispensabile anche in vista dell’organizzazione del paddock, allestito al Campo Utili di via Baioni, che nei due giorni dell’evento ospiterà i mezzi con i quali la maggior parte dei piloti trasporterà la propria moto d’epoca. Un vero e proprio “villaggio dei piloti” fra cui spiccano nomi famosissimi: come quello di Stephane Peterhansel, vincitore di 14 “Dakar”, che al via sarà affiancato dalla moglie Andrea, attesissima protagonista nella categoria Lady. O come quello del bergamaschissimo Alessandro Gritti al quale verrà riservato un festeggiamento particolare considerato che la Valli Bergamasche Revival Internazionale sarà la sua ultima gara ufficiale: superati i 75 anni, compiuti il 1° aprile scorso, non potrà infatti più ottenere la licenza agonistica.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI