Quantcast
Bergamo, imbrattati i manifesti dell'Orlando Festival: "Gesto che cela ignoranza" - BergamoNews
Vandali

Bergamo, imbrattati i manifesti dell’Orlando Festival: “Gesto che cela ignoranza”

La solidarietà di Romina Russo, consigliere della Provincia con delega alla cultura e pari opportunità e di Marzia Marchesi, assessore alle pari opportunità del Comune

Bergamo. Imbrattati i manifesti sparsi per la città che annunciano il festival “Orlando” in svolgimento in questi giorni.

“La nona edizione di Orlando, il Festival che costruiamo con passione e desiderio giorno per giorno, sognando e costruendo durante tutto l’anno – afferma Mauro Danesi, vicepresidente dell’associazione -. Notiamo che molti dei nostri manifesti affissi pubblicamente per le strade della città sono stati manomessi: con spray grigio è stata cancellata la scritta “Orlando”, cancellati tutti i riferimenti al sito e ai nostri canali di comunicazione. Al di là del motivo del gesto, che non ci è dato conoscere, vogliamo soffermarci sulla sensazione che ci risveglia nella pancia questa cancellatura. È come se risuonasse un ricordo fisico, incorporato e pungente delle sensazioni provate tutte quelle volte che in passato ci siamo sentit* cancellat* o che ci siamo cancellat* per paura di non essere accettat* e/o riconosciut* dalla maggioranza o anche solo da quella piccola cerchia di persone che per noi contavano come l’aria. Chi di voi non ha provato questa bruciatura almeno una volta? Ma poi spostiamo lo sguardo dai manifesti e la sensazione svanisce non appena pensiamo che nessuna cancellatura può più incidere sul fatto che esistiamo, che siamo qui, e siamo tant*, più di quello che forse immaginiamo. Pensiamo a tutto il pubblico, ai più di 30 enti partner, sostenitori, associazioni, reti nazionali e internazionali che ci sostengono, ma non solo. Siamo tutt* noi, accomunat* dall’esserci sentit* cancellat* o non vist* per la nostra non conformità ad un canone di identità, appartenenza, età, provenienza, abilità, genere, ma siamo tutt* noi che sempre più abbiamo preso spazio per far “esplodere le nostre voci”. C’è spazio per tutt*. Non è un poco di spray grigio che può cancellare tutta questa nostra bellezza e vi aspettiamo numeros* al Festival per dimostralo ancora una volta!”.

LE REAZIONI DI RUSSO E MARCHESI

Romina Russo, consigliere della Provincia di Bergamo con delega alla cultura e pari opportunità e Marzia Marchesi, assessore alle pari opportunità del Comune di Bergamo esprimono solidarietà agli organizzatori di Orlando Festival, condannando con fermezza l’ignobile gesto di coloro che hanno vandalizzato i manifesti del Festival affissi in città.

“Un gesto che cela una grave ignoranza – dichiarano – e che tenta di offendere e danneggiare non solo il Festival che da anni rappresenta un evento unico, dall’alto valore sociale e culturale, ma anche tutte e tutti noi che crediamo nell’uguaglianza, nel pieno rispetto e valorizzazione delle differenze, quali indispensabili fattori per una società più inclusiva e giusta.

Questi gesti destano solo indignazione e ci stimolano a continuare a lavorare, fuori e dentro le Istituzioni che rappresentiamo, con sempre maggiore impegno per diffondere una cultura della parità e per una società libera da discriminazioni e pregiudizi”.

“Noi siamo con il Festival Orlando e ringraziamo i suoi organizzatori ai quali esprimiamo tutta la nostra solidarietà” concludono Romina Russo e Marzia Marchesi.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
Festival Orlando
Dal 28 aprile all'8 maggio
Orlando, il Festival queer di Bergamo giunge alla nona edizione
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI