Quantcast
Alessandra Gallone: "Restituiamo al centrodestra la città di Bergamo" - BergamoNews
La convention di forza italia

Alessandra Gallone: “Restituiamo al centrodestra la città di Bergamo” video

Al via la stagione politica degli azzurri con una convention che porta in Fiera i nomi più illustri della politica italiana di Forza Italia

Bergamo. Una grande convention per lanciare e rilanciare Forza Italia sul territorio: questo il credo politico che sta alla base della mattinata di lavori che si terrà sabato in Fiera a Bergamo, mattinata di respiro nazionale ma con un occhio rivolto anche e soprattutto alla nostra provincia, una kermesse fortemente voluta dalla senatrice Alessandra Gallone.

Un palinsesto di nomi importanti, volti storici della politica azzurra italiana, che daranno sostanzialmente il via alla stagione politica: “Oggi, sabato, una grande manifestazione a Bergamo dal titolo ‘L’Italia del futuro, costruttori di Futuro a Bergamo e in Lombardia’ perché la nostra intenzione è quella di portare sul nostro territorio le linee guida e i programmi del partito, secondo anche quanto è stato espresso nella conferenza che si è conclusa da pochi giorni a Roma dove Silvio Berlusconi ci ha affidato questo compito, quello cioè di portare sui territori, la visione di una politica del futuro”.

Bergamo, spiega, “è il primo centro da cui parte questa mission e lo facciamo, finalmente, tornando in presenza perché non è mai come incontrarsi, parlarsi, guardarsi, stringere una mano e raccontarsi di persona: la politica, del resto, si fa in questo modo. Sono molto contenta di quanto abbiamo organizzato, anche perché la convention porterà a Bergamo tutti i rappresentati più importanti del movimento di Forza Italia.

Attesi Antonio Tajani, coordinatore nazionale del movimento, che chiuderà i lavori, la capogruppo in Senato  e vice coordinatrice nazionale, Anna Maria Bernini, il ministro degli affari regionali Mariastella Gelmini, il vice ministro dello sviluppo economico Gilberto Pichetto Fratin, il coordinatore regionale e parlamentare europeo Massimiliano Salini, Gregorio Fontana, responsabile nazionale dell’organizzazione del partito, Andrea Mandelli vice presidente della Camera, Sestino Giacomoni presidente della commissione sulla Cassa Depositi e prestiti e Licia Ronzulli, responsabile dei rapporti con gli alleati e presidente della commissione bicamerale  per l’infanzia e l’adolescenza, i nostri assessori regionali e i parlamentari lombardi.

Questo, prosegue, “è il vero scopo della kermesse, quello di mettere al centro i grandi temi del lavoro, dell’impresa, argomenti che stanno davvero a cuore al nostro movimento, che devono trovare compimento nella messa a terra delle idee frutto dei tavoli di lavoro e che generano il benessere sociale necessario del territorio”.

E abbiamo scelto la Fiera di Bergamo perché è un simbolo, è un luogo evocativo del momento più difficile vissuto dalla nostra terra. In questo senso non mi stancherò mai di ringraziare gli artigiani, gli alpini e tutti coloro che, nella drammaticità di quei momenti, hanno allestito un vero e proprio reparto di terapia intensiva. Oggi, quel luogo, torna ad essere il centro propulsore ed economico, un luogo di speranza e di rilancio da tutti i punti di vista. Anche per questo sarà fondamentale la presenza di Alessandro Cattaneo, il responsabile dei dipartimenti, il cuore dei luoghi di lavoro che producono le linee guida del partito; ci sarà Andrea Mandelli, Sestino Giacomoni, Michela Brembilla, i nostri amministratori e i nostri sindaci. Bergamo è una città importante e sono fiera che proprio da qui riparta il nostro impegno, quello che Silvio Berlusconi ci ha chiesto di portare avanti”.

Poi un passaggio sulla politica locale e sulla visione d’insieme rivolta alla città: “Io Bergamo ce l’ho nel cuore, ovunque io vada porto sempre la mia esperienza politica frutto di tanti anni di lavoro in primis nella mia città. Tutto ciò che mi ispira deriva dall’esperienza del mio territorio, peraltro terreno fertile perché si lavora, si hanno chiari gli obiettivi, si mettono al centro i valori. Spesso mi prendono in giro perché mi dicono che sono Bergamocentrica, quasi tolemaica, come mi dice spesso il mio compagno di banco Adriano Galliani per me c’è Bergamo e poi arriva tutto il resto, questo perché è per me una grande fonte di ispirazione. E se chiudo gli occhi, io la vedo, esattamente come la vorrei“.

“In generale, dall’Italia a Bergamo, il mio non è un partito che mira a fare del suo un Paese di mendicanti. Al contrario, siamo per una politica dell’incentivo e della possibilità di far fare a chi lo sa fare. Siamo quelli della semplificazione, degli incentivi, di una fiscalità equa e giusta e insieme al centrodestra vogliamo lavorare per riportare la nostra forza politica al governo. In primavera molti comuni andranno al voto e noi ci siamo, siamo presenti in tutte le coalizioni. Lo stesso faremo sulla città di Bergamo: il nostro impegno, insieme con tutte le altre forze, sarà quello di lavorare insieme per scegliere il candidato migliore e tornare a far amministrare la nostra parte politica perché abbiamo tante idee bellissime come quelle legate all’innovazione e allo sviluppo sostenibile, mettendo a frutto il nostro ingegno e la nostra intelligenza, quella che contraddistingue da sempre i bergamaschi, mossi dalla volontà di far crescere un territorio che io amo tantissimo”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
forza italia bergamo
La manifestazione
I vertici di Forza Italia si riuniscono a Bergamo: “Occasione di ascolto e confronto”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI