Quantcast
Veicoli elettrici come opportunità per il settore turismo: se ne parla alla Scame Parre - BergamoNews
Il focus

Veicoli elettrici come opportunità per il settore turismo: se ne parla alla Scame Parre

Appuntamento il 28 aprile alla Scame Parre

Custodi di arte, cultura, storia e di un territorio votato a un turismo slow e green, la ValSeriana e la Val di Scalve sono testimoni anche di straordinarie storie d’impresa, spesso protagoniste di un Made in Italy di qualità grazie ad avanguardia nell’innovazione e costante ricerca in molti settori industriali. Un modello di crescita e di ripresa che ha visto puntare ad una economia di qualità e un processo di sviluppo in cui sempre più essenziale risulta la sinergia tra i diversi comparti del territorio, in particolare tra impresa, commercio e turismo.

Proprio con l’obiettivo di promuovere questa sinergia, il settore Industry di Promoserio – agenzia di promozione territoriale – organizza “Imprese e territorio”, un ciclo di incontri tra aziende e operatori turistici su tematiche strettamente legate al mondo dell’imprenditoria in relazione al sistema territoriale e turistico di ValSeriana e Val di Scalve.

Primo appuntamento il 28 aprile alle 18 alla Scame Parre Spa, sede di Campignano – Parre con “La ricarica dei veicoli elettrici: un’opportunità per il settore turismo”. Capofila dell’omonimo gruppo internazionale, l’azienda impiega 800 dipendenti distribuiti tra la ValSeriana, dove hanno sede il quartier generale e le principali linee di produzione, gli stabilimenti produttivi in Francia, Slovacchia e Portogallo e 14 tra uffici di rappresentanza e filiali in Europa, America Latina, Medio Oriente e Asia a cui si aggiungono 2 consociate italiane. Da sempre sensibile alle tematiche ambientali e alla continua ricerca di soluzioni in grado di coniugare qualità, sicurezza e sostenibilità, Scame Parre Spa, nel 2021 ha confermato il trend di crescita degli ultimi anni registrando un fatturato consolidato di 155 milioni di euro.

“Per chi possiede un’auto elettrica, poter contare su una struttura ricettiva che offra anche un servizio di ricarica diventa sempre più criterio determinante nella scelta della stessa. Qualche tempo fa si parlava prettamente di un turismo straniero, oggi sempre di più sono i turisti italiani che verificano la presenza o meno di un punto di ricarica conforme alle normative all’atto del selezionare una struttura turistica, anche come possibile tappa intermedia di un viaggio più lungo – spiega Omar Imberti, Marketing Manager e-mobility di Scame Parre Spa. La realizzazione di un impianto per la ricarica dei veicoli elettrici richiede competenza e attenzione e per questo Scame supporta i propri clienti sia nella fase di progettazione che in quella di installazione, fino all’eventuale servizio di assistenza. Il tutto tenendo conto dalle necessità specifiche dettate dall’unicità di ogni struttura alberghiera; analisi che richiede competenza ed esperienza per arrivare alla soluzione ottimale per la propria clientela”.

scame parre
Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI