Quantcast
Dalmine: taglio di 10 alberi in via Verdi, scoppia la polemica - BergamoNews
Botta e risposta

Dalmine: taglio di 10 alberi in via Verdi, scoppia la polemica

Opposizioni e cittadini attaccano la scelta dell'Amministrazione. Il sindaco: "Dove possibile ripiantumeremo, l'abbattimento necessario a realizzare la pista ciclabile"

Dalmine. Polemica a Dalmine per l’abbattimento di una decina di alberi lungo la via Verdi. L’Amministrazione comunale ha disposto il taglio per poter realizzare una pista ciclabile necessaria ad unire due tratti già esistenti in via Buttaro e in via Verdi, all’altezza delle scuole.

Le minoranze attaccano e anche diversi cittadini hanno espresso il loro disappunto con post sulla pagina Facebook ‘Sei di Dalmine se…’.

La lista civica Nostra Dalmine scrive: “Nelle scorse settimane sono stati abbattuti degli alberi in Via Buttaro, durante i lavori di realizzazione della pista ciclabile. Il 19 aprile, è toccato anche alle alberature in Via Verdi. Secondo noi è stata un’azione molto grave perché mobilità ciclabile e ambiente devono procedere di pari passo, non contrastarsi! La promessa della Giunta è quella di ripiantumare, ma con nuove alberature che non hanno lo stesso valore storico e naturalistico. L’Amministrazione avrebbe potuto progettare altre infrastrutture ciclopedonali o intervenire su altre vie, evitando di tagliare così tanti alberi. Oppure, avrebbe potuto coinvolgere i cittadini”.

Anche la locale sezione del Pd critica aspramente l’intervento: “Francamente fatichiamo a vedere una qualsivolgia logica in questa continua operazione di deforestazione urbana. Si tratta di una scelta incomprensibile e contraddittoria: per realizzare 600 metri di pista ciclabile tagliano una decina di alberi. C’è molta confusione e poca trasparenza da parte di questa Amministrazione e proprio per questo, insieme alle altre liste dell’opposizione, abbiamo presentato una richiesta urgente di inserimento nell’ordine del giorno della seconda commissione circa lo stato di avanzamento dei lavori e degli interventi previsti dal Biciplan”.

Scrive lo scultore dalminese Luigi Oldani: “A Dalmine è in atto un abbattimento sistematico di alberi sani, belli, che hanno visto crescere il paese e facevano parte della sua storia. Tigli che erano il segno distintivo della città, unitamente ai pini marittimi e ai platani. Tristezza infinita”.

Michele Bersani posta diversi scatti e una lunga lista di interventi con alberi abbattuti, ricordando anche il taglio avvenuto circa un anno fa nel quartiere Garbagni, quando furono eliminati una sessantina di pini marittimi perché pericolosi per la sicurezza dei cittadini, poi sostituiti con altre alberature.

 

abbattimento alberi dalmine

 

 

Tantissimi i commenti sotto i post, di cittadini che non comprendono questi drastici interventi.

Il sindaco Francesco Bramani replica spiegando che i tagli erano necessari per poter realizzare la pista ciclabile: “Anche a noi è dispiaciuto, ma non c’erano alternative. Voglio sottolineare che uno dei due filari in via Verdi verrà ripiantumato e che negli altri interventi abbiamo sempre cercato di sostituire le piante con nuove essenze, dove possibile. Non sempre ci siamo riusciti, ma ricordo che abbiamo effettuato interventi di piantumazione in altre aree e ce ne sono di nuovi in programma”.

“In via Buttaro le radici degli alberi erano talmente cresciute che interferivano pericolosamente con i cavi elettrici e c’è una relazione tecnica che lo attesta – continua il sindaco -. Il taglio in via Verdi si è reso necessario per poter guadagnare spazio da destinare alla pista ciclabile”.

L’assessore alla Viabilità, Dario Carnevali guarda al lato positivo: “Il progetto della pista ciclopedonale prevede un percorso protetto che potrà essere utilizzato in sicurezza anche dai bambini, dalle persone con disabilità, dagli studenti che frequentano le scuole di via Verdi. Non sono abbattimenti fatti a caso, ma seguono una logica ben precisa e vanno letti in un’ottica di nuove progettazioni. Sì, è vero, diversi alberi erano sani e belli, ma non rispondevano più alle esigenze della città che cambia e in tanti casi erano pericolosi perché avevano raggiunto una crescita incompatibile con la sicurezza delle persone”.

 

abbattimento alberi dalmine
Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI