La mappa

Dove vivono i più ricchi della città? Fino 18mila euro di differenza tra i quartieri di Bergamo

Quasi il 35% della ricchezza cittadina è in capo a poco più del 6% dei contribuenti, che nel 2020 hanno dichiarato redditi superiori a 75mila euro

Bergamo. Dai quasi 39mila euro della zona est del centro ai 21.600 del confine sud, che comprende le aree Colognola, Carnovali, Campagnola e Malpensata: rimane ampio il divario economico tra i quartieri cittadini, come emerge da un'elaborazione dei dati messi a disposizione dal Ministero dell'Economia e delle Finanze e riferiti alle dichiarazioni fiscali dello scorso anno, relativi all'anno di imposta 2020.

Nel confronto anno su anno, dal 2019 al 2020, i cittadini bergamaschi hanno dichiarato complessivamente 51,2 milioni di euro in meno, passando da 2,47 a 2,41 miliardi: ne deriva un reddito medio pro capite di 27.243 euro, migliore sia del dato medio provinciale (21.467,26 euro) che di quello regionale (25.330 euro).

Lo zoom sulla città consente di dividere il territorio in base ai 9 codici di avviamento postale (CAP), che inglobano quasi perfettamente i 26 quartieri, al netto di ovvie intersezioni di confine.

In testa all'ipotetica classifica, come detto, troviamo l'area del centro denominata Pignolo-Centro Papa Giovanni con 38.890 euro di reddito medio: seguono la zona di Città Alta-Colli-Longuelo, con 35.756 euro, e Loreto-San Paolo-Santa Lucia, con 32.231 euro.

Dall'altro capo, Colognola, Carnovali, Campagnola e Malpensata chiude la classifica con 21.690 euro, preceduta da Boccaleone-Celadina-Borgo Palazzo con 21.955 euro, entrambe comunque superiori alla media provinciale.

Nella mappa sottostante il colore blu più scuro indica un reddito medio più alto: scorrendo sopra le zone o selezionando quella di vostro interesse, compaiono anche i dati relativi al numero dei contribuenti e al reddito imponibile complessivo dichiarato.

Da uno sguardo più approfondito, emerge come quasi il 35% della ricchezza cittadina sia frutto delle dichiarazioni di poco più di 5.500 contribuenti (il 6,2% del totale) che nel 2020 hanno avuto un reddito imponibile superiore a 75mila euro (2.211 dei quali superiori anche a 120.000): complessivamente si parla di 842.621.072 euro sui 2,41 miliardi totali della città.

Quasi la stessa quota, 818.123.801 euro, è stata dichiarata dai circa 23mila contribuenti che rientrano nella fascia di reddito dai 26mila ai 55mila euro.

La più rappresentata, invece, è quella di poco inferiore, che comprende i redditi che vanno dai 15mila ai 26mila euro: vi rientrano 23.446 contribuenti che, insieme, hanno dichiarato 477.830.135 euro.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
classifica comuni più ricchi
I comuni più ricchi
La mappa dei “paperoni” bergamaschi: Mozzo scalza Gorle dalla vetta, Blello in coda – Tutti i dati dei paesi
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI