• Abbonati
Il delitto

Omicidio Maltesi, il killer resta in carcere: raccolti 5 mila euro per il figlio piccolo

Prosegue la raccolta fondi lanciata dal rapper Shade e da alcuni colleghi della donna sulla piattaforma GoFundMe. I familiari, invece, sono ancora in attesa del nulla osta per i funerali

Hanno superato quota 5mila euro le donazioni per il figlio di Carol Maltesi, la 26enne uccisa e fatta a pezzi dal vicino di casa ed ex fidanzato Davide Fontana nella notte tra il 10 e l’11 gennaio scorso, il cui corpo è stato abbandonato e poi ritrovato in un sacco a Borno, al confine tra le province di Brescia e Bergamo.

La raccolta fondi è stata lanciato pochi giorni fa sulla piattaforma GoFundMe dal rapper Vito Shade e da alcuni amici e colleghi della donna: “Quando i riflettori dei media si spengono le vittime collaterali rimangono al buio – ha detto il rapper -. In particolare il figlio di Carol, rimasto prematuramente senza la figura materna, oggi ha bisogno di tutti noi e a lui è indirizzata questa raccolta fondi, per il suo futuro, per la sua vita”.

Moltissime le donazioni giunte sulla piattaforma. “I fondi andranno interamente al figlio di Carol, tramite il padre con cui siamo in contatto – assicurano gli organizzatori -. Le vostre donazioni sono garantite dalla piattaforma e tutto sarà gestito in modo trasparente”.

Il Gip di Busto Arsizio – dopo l’ultimo interrogatorio – ha confermato la permanenza in carcere per il killer, bancario di 43 anni reo confesso dell’omicidio di Carol Maltesi. I familiari, invece, attendono ancora il nulla osta per il funerale: ogni dettaglio potrebbe essere utile ad accertare la verità su quanto accaduto tra il 10 e l’11 gennaio 2022.

 

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
leggi anche
Davide Fontana
La criminologa
“Possessività, narcisismo, paura dell’abbandono”: cosa può aver scatenato il killer di Carol Maltesi
Davide Fontana
L'omicidio di borno
Impiegato di banca, 43 anni: chi è l’uomo che ha confessato l’omicidio di Carol Maltesi
charlotte angie
Il delitto
Commessa, poi stella dell’hard durante il lockdown: chi era Carol Maltesi, mamma 26enne ritrovata nel dirupo a Borno
Charlotte
La sex worker bergamasca
“Quella volta con Carol e il suo killer: era morboso, sono sconvolta”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI