• Abbonati
Bergamo

Serata movimentata in stazione: due aggressioni nel giro di un’ora

La prima ai danni di due guardie giurate, colpite da un giovane senza biglietto; la vittima della seconda è un uomo di 72 anni

Bergamo. Serata movimentata quella di mercoledì 20 aprile in stazione a Bergamo. Nel giro di un’ora sono intervenute due ambulanze per due distinte aggressioni e una terza ha soccorso una donna in preda ad un’intossicazione etilica.

La prima aggressione è accaduta intorno alle 18: due guardie giurate della Vedetta Due Mondialpol, un uomo A.A. e una donna P.M., erano in servizio alle autolinee. Controllavano i titoli di viaggio su un bus del gruppo Arriva ed hanno chiesto il biglietto ad un ragazzo straniero scoprendo che ne era sprovvisto.

“Gli ho domandato i documenti per elevare la sanzione e lui ha iniziato a protestare animatamente – racconta A.A. -. Gli ho detto che avrei chiamato i carabinieri per l’identificazione e a quel punto lui ha dato in escandescenze. Mi ha colpito al volto con un pugno, poi con un altro”.

Per cercare di difendere il collega è intervenuta l’altra guardia giurata, che ha provato a trattenere il giovane: “Siamo caduti a terra tutti e tre – spiega la donna -, lui cercava di divincolarsi e attorno a noi si è formato un capannello di gente, dei senzatetto, persone che frequentano la stazione ma anche alcuni passeggeri. Ho urlato ad una ragazza di chiamare i carabinieri perché io e il collega eravamo impegnati a cercare di tenere fermo il ragazzo, che non smetteva di agitarsi”.

“Mentre eravamo a terra ho preso anche qualche calcio arrivato dal gruppo di persone esterno alla colluttazione – continua A.A. -. Il tutto sarà durato un quarto d’ora, poi sono intervenute due pattuglie dei carabinieri del Nucleo operativo radiomobile che hanno preso in consegna il ragazzo. Lo hanno ammanettato e lui ha opporto resistenza anche con loro”.

“Ero molto scossa – racconta P.M. – e mentre aspettavo l’ambulanza ho visto una scena che mi ha scaldato il cuore. Un senzatetto ha preso un fazzoletto di carta, ci ha versato sopra un po’ di birra ed è venuto a medicarmi la mano escoriata”.

Le due guardie giurate sono state portate al pronto soccorse dell’Humanitas Gavazzeni per farsi refertare mentre il giovane è stato portato in caserma.

Alle 19 un’altra ambulanza ha soccorso una donna di 51 anni per intossicazione etilica, portata anche lei alle Gavazzeni.

Pochi minuti dopo una nuova aggressione ai danni di un uomo di 72 anni e sul posto è intervenuta la polizia locale. È stato chiamato anche il 118 ma il soccorso si è concluso sul posto.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI