Quantcast
Barcella Elettroforniture e Marigliano alleati per crescere sul mercato italiano - BergamoNews
Azzano san paolo

Barcella Elettroforniture e Marigliano alleati per crescere sul mercato italiano

L'alleanza tra queste due importanti realtà italiane, firmata e valida con decorrenza dal 1° gennaio 2022, esprime pienamente la direzione verso la quale le società hanno deciso di avanzare insieme: confermare la presenza nazionale tra i principali player del mercato della distribuzione del materiale elettrico e ITS

Azzano San Paolo. Laura Barcella e la Famiglia Marigliano hanno siglato un accordo preliminare tra la Marigliano Spa e la Barcella Elettroforniture Spa.

L’alleanza tra queste due importanti realtà italiane, firmata e valida con decorrenza dal 1° gennaio 2022, esprime pienamente la direzione verso la quale le società hanno deciso di avanzare insieme: confermare la presenza nazionale tra i principali player del mercato della distribuzione del materiale elettrico e ITS.

Laura Barcella ha motivato la sua scelta sottolineando che: “Questo accordo è stato reso possibile non soltanto perché le nostre aziende sono sinergiche e senza sovrapposizioni territoriali, ma principalmente perché abbiamo ricevuto piena garanzia che la Barcella Elettroforniture Spa manterrà la propria identità, ragione sociale e gruppo dirigente, salvaguardando tutto il personale e tutti i punti vendita”.

Sul fronte Marigliano, esattamente a distanza di un anno dall’acquisizione della Edif, l’operazione conferma la volontà del gruppo di continuare a perseguire un piano di crescita stabile e sostenibile in armonia con gli interessi di tutti gli stakeholder.

Con Edif, il claim dell’operazione fu sintetizzato in due parole: continuità e innovazione. Oggi per questa operazione si possono aggiungere ulteriori due parole, crescita e territorialità.
Barcella rimarrà in azienda anche dopo l’accordo conclusivo per garantire la continuità di tutte le attività ed agevolare il progressivo ingresso della nuova proprietà.

Il perfezionamento dell’operazione sarà sottoposto all’approvazione da parte dell’Autorità Garante per la Concorrenza ed il Mercato.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI