L'emergenza

Scanzorosciate accoglie i profughi ucraini, il sindaco Casati: “Benvenuti”

Al momento in paese sono arrivati 25 ucraini. Il primo cittadino: “Grazie alla solidarietà di tante famiglie nelle prossime settimane accoglieremo altre persone”

Scanzorosciate. Scanzorosciate fa squadra per accogliere i profughi ucraini. Il Comune e diverse realtà del territorio che, grazie all’impegno dei loro volontari, si sono attivate sin dall’inizio dell’emergenza Ucraina, sono attivi per l’ospitalità di chi è arrivato qui in cerca di riparo dalla guerra.

In un post pubblicato sul suo profilo Facebook, il sindaco Davide Casati ha scritto: “Stamattina (lunedì 11 aprile, ndr) insieme al parroco di Negrone don Angelo Pezzoli e al referente del centro di primo ascolto Adriano Culasso sono stato a portare il saluto di tutta Scanzorosciate a 6 persone ucraine (2 mamme e 4 minori) che ieri sono state accolte in un appartamento allestito dai volontari della parrocchia, dopo aver affrontato il viaggio organizzato dai volontari coordinati dall’Associazione Amici del Moyamoya Onlus con Salvatore Algeri”.

Scanzorosciate fa squadra per accogliere i profughi ucraini

“Al momento – ha concluso – stiamo accogliendo a Scanzorosciate 25 ucraini/e e grazie alla solidarietà di tante famiglie nelle prossime settimane accoglieremo altre persone in fuga da questa terribile guerra. Grazie di cuore a tutta la comunità, alle famiglie, alle associazioni, alle parrocchie, ai dipendenti comunali per l’importante servizio svolto… sempre con il cuore, sempre!”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI