Quantcast
Atalanta, problemi per le assenze? Magrin: "Ci sono le alternative giuste" - BergamoNews
L'intervista

Atalanta, problemi per le assenze? Magrin: “Ci sono le alternative giuste”

Secondo lo specialista nelle punizioni "la squadra non avrà la testa al Lipsia: i tre punti col Sassuolo contano molto". Convocati Toloi e Maehle

Atalanta in campo a Reggio Emilia (domenica 10 aprile ore 15) con la testa al Lipsia?

Secondo Marino Magrin i nerazzurri non saranno tanto distratti: “Non credo proprio, i tre punti sono importanti col Sassuolo, bisogna essere pronti nella volata finale e in ogni giornata si deve dare il massimo, senza pensare al prossimo impegno”.

C’è un problema in più però, Gasp deve fare a meno delle sue colonne del centrocampo, cioè Freuler e De Roon. Come può rimediare? Secondo la mezzala specialista nelle punizioni, non ci sono comunque problemi: “L’Atalanta ha belle alternative, c’è un Koopmeiners in forma strepitosa, potrebbe giocare lì Pasalic e andare in mezzo anche Scalvini, che ha sempre risposto molto bene sia in difesa che a centrocampo, anche se è giovanissimo. Poi dipende soprattutto come Gasperini valuterà le condizioni dei giocatori dopo la partita di giovedì, chi sta meglio gioca”.

Il Sassuolo quali insidie può portare all’Atalanta?

Secondo me si adatta alle caratteristiche dell’Atalanta, ormai tanti allenatori hanno copiato Gasperini. Il Sassuolo ha giocatori rapidi, veloci, però noi abbiamo una corteccia forte e poi anche più esperienza rispetto al Sassuolo.

Quanto pesa il ritorno di Zapata, che ha fatto una buona impressione in Europa League?

Sono molto contento che sia rientrato, non pensavo nemmeno che giocasse già per un pezzo di partita. Però ha confermato di essere pronto, si vede che è guarito e tutti sappiamo quanto sia fondamentale la sua presenza là davanti.

A proposito di attaccanti, Magrin ha visto la Primavera vincere a Zingonia in Coppa Italia contro l’Empoli, con una doppietta di Cissè. Cosa ci dice del ragazzo?

Se Gasperini l’ha seguito e poco tempo dopo l’ha inserito e ha fatto gol col Bologna vuol dire che il ragazzo ha grandi qualità, l’ha dimostrato anche contro l’Empoli: l’ho visto molto bene. Chiaro che deve maturare ma si sta adattando agli schemi del Gasp, è un giocatore che ha tutto per diventare un grande. Può giocare da punta alta così come anche da esterno destro o sinistro. Poi vede molto bene la porta, è sicuramente una bella alternativa nel momento in cui Gasp decide di far riposare qualche attaccante.

Non accadrà però contro il Sassuolo, perché Cissè non è stato convocato. Confermato invece il giovane difensore Cittadini, si rivede nella lista dei convocati Toloi, c’è anche Maehle. Mentre il Sassuolo recupera Berardi che è uno dei trascinatori dei neroverdi, pronto anche Maxi Lopez e in panchina dovrebbe andare Harroui. Fuori per squalifica Frattesi.

All’andata erano in panchina gli altri due nazionali, Scamacca e Raspadori, quest’ultimo entrato al 15′ del secondo tempo al posto di Boga, che il 21 settembre era titolare, da avversario, a Bergamo (vittoria dei nerazzurri per 2-1, reti di Gosens, Zappacosta e Berardi).

Una curiosità: sembrerà strano, ma senza Freuler l’Atalanta ha sempre vinto (dalla prima a Torino quand’era squalificato a quella successiva, in panchina col Sassuolo e altre ancora) salvo lo 0-0 di un mese fa col Genoa, quando mancava anche De Roon…

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI