Bergamo

Processo per l’omicidio di via Novelli, il sindaco Gori ammesso come testimone fotogallery

Lo ha stabilito la Corte d'Assise nel corso della prima udienza a carico di Alessandro Patelli, il 20enne accusato di aver ucciso a coltellate il 34enne tunisino Marwen Tayari, l'8 agosto scorso davanti alle figlie

Bergamo. Il sindaco Giorgio Gori testimonierà nel processo per l’omicidio di via Novelli. Lo ha stabilito la Corte d’Assise nel corso della prima udienza a carico di Alessandro Patelli, il 20enne accusato di aver ucciso a coltellate il 34enne tunisino Marwen Tayari, l’8 agosto scorso davanti alle figlie.

La richiesta di convocare il primo cittadino è dell’avvocato di Patelli, Enrico Pelillo. Secondo la difesa del giovane, il sindaco può dare un contributo al processo per quanto riguarda la situazione di degrado che affligge la zona della stazione, fornendo dati statistici attendibili.

Il pubblico ministero, Paolo Mandurino, si era opposto alla richiesta in quanto il luogo del delitto si trova sì a pochi passi dalla stazione ferroviaria, ma anche a 20 metri da un comando dei Carabinieri. La Corte ha però deciso di ammettere tutti i testimoni, con la condizione che risponderanno solo a domande pertinenti al fatto.

Prossima udienza il 4 maggio.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
omicidio via novelli
Interrogatorio di convalida
Omicidio di via Novelli, il 19enne: “Ho colpito perchè mi sono sentito aggredito”
omicidio via novelli
L'intervista
Omicidio di via Novelli, la compagna del 34enne: “È morto tra le mie braccia”
omicidio via novelli fiori
Bergamo
Ucciso a coltellate davanti alle figlie: la video-ricostruzione dell’omicidio di via Novelli
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI