Quantcast
Alessio Boni al confine con l’Ucraina: “La mia avventura insieme al Cesvi” - BergamoNews
Il progetto

Alessio Boni al confine con l’Ucraina: “La mia avventura insieme al Cesvi”

L’attore bergamasco: “Un viaggio per capire meglio come aiutare gli ucraini in fuga dalla guerra e realizzare un reportage”

Alessio Boni è partito per il confine tra Romania e Ucraina. L’attore bergamasco effettuerà un intenso viaggio per capire meglio come aiutare gli ucraini in fuga dalla guerra e realizzare un reportage in merito.

Lo ha annunciato nella serata di mercoledì 6 aprile con un video sui propri canali social, dove pubblicherà tutti gli aggiornamenti relativi a questa esperienza. Accanto a lui, alla partenza, all’aeroporto di Orio al Serio, c’erano Elena – che fa parte del Cesvi, organizzazione con cui Alessio Boni sta collaborando da quasi dieci anni – e Roger, operatore che prende parte al progetto. “Atterreremo a nord ovest della Romania per poi raggiungere il confine a nord del Paese, fra la Romania e l’Ucraina, a bordo di una jeep. Irene, un’operatrice, ci ha riferito che questa terra di confine è attraversata da colonne umane di 15-20 km, formate da persone che attendono un passaggio: è un grande esodo per fuggire dalla follia che stiamo vedendo in queste settimane. E ci sono i centri d’accoglienza dove passano circa 2-3mila persone: realizzeremo un piccolo reportage per capire meglio come aiutare chi viene accolto”.

In un video postato sui suoi social nella mattinta di giovedì 7 aprile, Alessio Boni ha informato di essere giunto a Sighet, al confine con l’Ucraina, mentre in giornata è atteso l’arrivo dei profughi.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
agricoltura
Coldiretti
La guerra in Ucraina si abbatte sulle aziende agricole lombarde: 20mila in crisi
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI