Quantcast
Bergamo, riapre la biblioteca in via Coghetti sarà intitolata all'ex sindaco Galizzi - BergamoNews
Cultura

Bergamo, riapre la biblioteca in via Coghetti sarà intitolata all’ex sindaco Galizzi fotogallery

La biblioteca era stata chiusa nel febbraio 2020 perché non soddisfaceva i parametri di legge richiesti per consentirne l’utilizzo e la fruibilità

Bergamo. L’Amministrazione comunale, dopo la chiusura a febbraio 2020 perché la struttura non era più a norma, nel novembre dello stesso anno, ha deciso di realizzare i lavori di adeguamento – invece di trasferire la biblioteca in un’altra sede -, lavori che si sono recentemente conclusi e che ora consentono di riaprire lo spazio al quartiere e ai suoi fruitori. La biblioteca riapre infatti al pubblico da mercoledì 6 aprile con un aspetto del tutto rinnovato.

L’assessore ai Lavori Pubblici Marco Brembilla afferma: “La biblioteca è stata chiusa perché non c’era più nulla a norma. Abbiamo valutato diverse ipotesi però alla fine però abbiamo deciso di tenera in questa sede. É un luogo molto amato e frequentato. Abbiamo fatto una ristrutturazione totale che ha preso avvio in pieno lockdown e per questo devo ringraziare Marina Fini. Per i  lavori sono stati spesi 135mila euro (più iva) rispettando l’appalto. Il 29 aprile la biblioteca verrà intitolata a Gian Piero Galizzi”.

Riapre, dopo la ristrutturazione, la biblioteca di via Coghetti

Assessore alla Cultura Nadia Ghisalberti: “É molto significativo che la biblioteca venga intitolata a Galizzi che è stato sindaco di Bergamo nonché il primo a capire l’importanza di creare presidio capillare messo in rete di biblioteche. Quando abbiamo annunciato che spostavamo la biblioteca, ciò ha creato allarme tra i frequentatori ed è sorto anche il problema di trovarle una nuova collocazione. Così dopo una serie di riflessioni e dopo aver appreso che i due quartieri di Loreto e San Paolo volevano fortemente che restasse dove era abbiamo deciso di non cambiarle collocazione. Siamo riusciti a superare quelli che sembravano problemi irrisolvibili. Oltre alla messa in sicurezza della struttura abbiamo anche provveduto alla rimodernizzazione degli arredamenti creando un luogo bello ed accogliente che possa invitare al rispetto e alla socializzazione. Abbiamo anche rinnovato il patrimonio culturale che ora conta 10mila documenti tra libri, dvd e periodici.

Riapre, dopo la ristrutturazione, la biblioteca di via Coghetti

Direttrice sistema bibliotecario Laura Boni: “La raccolta è totalmente rinnovata, una parte dei fondi stanziati è stata dedicata al acquisto di opere classiche nuove, sostituendo i vecchi libri oramai usurati. Da quando abbiamo chiuso a febbraio 2020 abbiamo comunque continuato a tenerci aggiornati così da poter disporre alla riapertura di tutte le novità. Per la creazione del catalogo ci siamo confrontati anche con il quartiere per capire le esigenze degli utenti e fornire loro un servizio adeguato. Grazie all’associazione “Esserci” abbiamo installato un sistema di videoproiezioni a soffitto”.

La biblioteca è una delle più attive della città tra quelle di quartiere, con 1.500 abbonati attivi, 18 mila prestiti e circa 70 iniziative culturali l’anno (dati pre-chiusura e quindi pre-pandemia).

La biblioteca ha una sede particolare, due appartamenti collegati al primo piano del complesso delle Terrazze Fiorite di via Coghetti, costruite a metà Anni Settanta. Per consentire la riapertura al pubblico è stato necessario rifare gran parte dell’impianto elettrico, con un nuovo quadro, nuovi comandi, una nuova illuminazione e così via, anche con un nuovo impianto antifurto. È stato installato un nuovo impianto antincendio, con sensori di rilevazione dei fumi, pulsanti di allarme e targhe ottico acustiche che si attivano in caso di pericolo. Sarà rinnovato l’impianto termico.

Ma soprattutto è stato necessario intervenire per realizzare un ascensore che ha permesso di abbattere le barriere architettoniche, visto che la biblioteca si trova al primo piano (raggiungibile attraverso le scale) del condominio. Sono state contemporaneamente realizzate nuove toilette fruibili anche da persone disabili. Il Comune di Bergamo ha infine previsto anche la posa di nuovi arredi a sostituzione dei precedenti, vecchi e consumati.

Alcuni dati

Patrimonio documentario: 10.000 tra libri, dvd e periodici
Sala studio: 20 posti per lo studio individuale
Sala consultazione: 12 posti per lo studio e la lettura, area per la lettura di quotidiani e riviste
Sala bimbi e ragazzi: spazi per bambini 0-6 e ragazzi 7-14

Gli orari della biblioteca

Lunedì, mercoledì, giovedì 9.00-12.30 / 14.30-18.30
Martedì 9.00 – 12.30
Venerdì 14-30 – 18.30

 

 

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI