Carabinieri

Accusato di spaccio, era scappato in Albania: 52enne in manette

L’arresto è l’ultimo tassello dell’operazione denominata “Fontanella 2019”

Martedì mattina in Albania è stato tratto in arresto un 52enne albanese latitante, reo di aver fatto parte di un’associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.

L’arresto è l’ultimo tassello dell’operazione denominata “Fontanella 2019”, che lo scorso febbraio ha portato all’emissione ed esecuzione di 17 ordinanze di custodia cautelare, nei confronti di altrettanti soggetti di diverse nazionalità, facenti parte di un sodalizio criminale avente base in numerosi comuni lombardi, nonché al sequestro di oltre 30 chilogrammi di hashish, 4 di cocaina e oltre 60mila euro in contanti.

L’uomo, che al momento delle fasi cruciali dell’operazione aveva già da tempo fatto perdere le sue tracce, al termine di un’incessante attività di intelligence del Nucleo Investigativo di Bergamo, coadiuvato in territorio albanese dal personale Interpol, dall’ufficio dell’Esperto per la sicurezza in Albania e dalla polizia albanese, è stato individuato e tratto in arresto, in attesa di essere estradato e consegnato alla giustizia italiana.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
Guardia Civil
In spagna
Condannato a 6 anni e 8 mesi, fugge a Tenerife: arrestato 38enne della Bassa
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI